BUONISSIMO
Seguici

Struffoli

Sono il dolce del periodo di Natale e di Carnevale della tradizione napoletana, hanno un aspetto buffo e simpatico che piace a tutti, specialmente ai bambini, ma soprattutto sono buoni, tanto che uno tira l’altro e te ne mangeresti a centinaia. Sono gli struffoli, uno dei simboli della gastronomia partenopea, i classici dolcetti preparati per celebrare assieme a tutta la famiglia le festività più importanti.

Come fare gli struffoli

I deliziosi struffoli si preparano impastando la farina e lavorando l’impasto ricavandone poi delle palline che verranno prima fritte e poi condite con zucchero caramellato o miele e frutta candita a pezzetti. Ecco i passaggi della ricetta per realizzare gli struffoli.

Vota:
CHE VOTO DAI?
3.5 Grazie per aver votato!
  • DIFFICOLTÀ: Media
  • ABBINAMENTO: Marsala DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: Campania
  • DOSI PER: 6 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 30 min di preparazione 2h di raffreddamento40 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Farina uova

    Setacciate 400 grammi di farina sulla spianatoia, disponetela a fontana e nel centro mettete il sale, le uova, la scorza di limone grattugiata e l'olio di oliva. Lavorate fino a ottenere una pasta liscia, morbida ma solida: se dovesse essere necessario, aggiungete altra farina

  2. Struffoli

    Formate con la pasta tanti bastoncini lunghi e tagliateli. Friggeteli nell'olio molto caldo, scolateli e lasciate asciugare su carta assorbente. Nel frattempo scaldate il miele con lo zucchero in una larga casseruola

  3. Struffoli

    Quando saranno ben sciolti, unite la scorza d'arancia grattugiata, i canditi tagliati e infine gli struffoli. Mescolate con un cucchiaio di legno e cuocete per qualche minuto, fino a quando tutti i pezzetti di pasta saranno ben amalgamati con il miele

  4. Struffoli

    Sistemate gli struffoli su un piatto da portata, formando una ciambella. Completate cospargendoli di codette colorate e guarnendoli con ciliegine candite

Domande frequenti

Quanto si conservano gli struffoli?

Gli struffoli possono essere conservati per più di una settimana coperti con pellicola trasparente. Non bisogna metterli in frigo perché rischiano di indurirsi.

Chi ha inventato gli struffoli?

L'origine degli struffoli sembra risalire ai greci. Nella cucina greca, infatti, esiste ancora una preparazione simile, i loukoumades ("ghiottonerie"). Il nome dello “struffolo”, ossia della singola pallina che compone il dolce, deriverebbe dal greco “strongoulos” o “stroggulos” che significa “di forma tondeggiante”.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963