BUONISSIMO
Seguici

Barchette di frutta

Le barchette di frutta sono perfette da servire come pasticcini alla fine di una cena, oppure come merenda adatta a tutti i bambini: sono farcite con la crema pasticcera e con qualche pezzettino di frutta, che ovviamente potete scegliere a vostro piacimento.

 

Questi cestini dolci sono a base di pasta frolla, una preparazione che nella pasticceria italiana è fondamentale. Ma ovviamente, ci sono piccoli accorgimenti da prendere per preparala come si deve. Ad esempio, parliamo della farina da utilizzare.

 

La farina 00 è perfetta, perché ha un livello di panificazione minimo. Ma potete anche mixare le farine, che forse è la procedura migliore, ad esempio unendo anche in piccole percentuali quella integrale, più rustica, e quella di riso, più fine.

 

Ma ancora, potete creare una pasta frolla del tutto originale per queste crostatine con crema pasticcera: mixate all’impasto della vostra frolla qualche cucchiaio di cacao. Altro dubbio: meglio utilizzare l’olio o li burro?

 

Il burro restituisce sicuramente il gusto classico della frolla, ma anche scegliere di usare l’olio per queste tortine di frutta può essere comunque una valida opzione: l’impasto sarà leggermente meno friabile, ma sicuramente più leggero. La scelta poi è vasta, potete provare con l’olio di cocco, l’olio di semi oppure di lino!

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Barchette di frutta
  • DIFFICOLTÀ: MEDIA
  • VINO: LOAZZOLO
  • DOSI: 8
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 30 min di preparazione 1h di riposo40 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Per la crema

Preparazione

  1. Barchette di frutta

    Imburrare e infarinare gli stampini. Preparare la pasta. Far ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Setacciare la farina sulla spianatoia assieme alla vanillina e disporla a fontana. Mettervi al centro il burro diviso a pezzetti, lo zucchero, il tuorlo e la buccia grattugiata di limone.

  2. Barchette di frutta

    Impastare velocemente gli ingredienti con i polpastrelli delle dita, senza lavorare troppo l'impasto; avvolgerlo in un foglio di pellicola trasparente e far riposare la pasta nella parte meno fredda del frigorifero per almeno un'ora.

  3. Barchette di frutta

    Nel frattempo preparare la crema. Versare il latte in una casseruola, aggiungervi la buccia di limone, accuratamente lavata e asciugata, e portare a ebollizione. In una terrina mettere i tuorli con lo zucchero; mescolarli accuratamente facendoli ben amalgamare.

  4. Barchette di frutta

    Aggiungervi, poco alla volta, la farina setacciata con la vanillina. Versarvi a filo e attraverso un passino il latte bollente, mescolando in continuazione per evitare che si formino grumi. Versare il composto in una casseruola, porla su fuoco moderato e, mescolando sempre, portare a ebollizione.

  5. Barchette di frutta

    Coprire la casseruola, abbassare la fiamma al minimo e continuare la cottura per 7-8 minuti, mescolando di tanto in tanto. Versare la crema in una ciotola.

  6. Barchette di frutta

    Riprendere la pasta e, con il matterello, stenderla allo spessore di 2 millimetri circa; foderare con essa gli stampini preparati, bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta. Porre gli stampini in forno preriscaldato a 180 °C e far cuocere le barchette di pasta per 15-20 minuti. Toglierle dal forno e farle raffreddare completamente..

  7. Barchette di frutta

    Distribuire quindi in ogni barchetta di pasta frolla un cucchiaino della crema precedentemente preparata e stenderla in uno strato sottile con il dorso di un cucchiaio

  8. Barchette di frutta

    Lavare rapidamente le ciliegie, le fragole, i mirtilli e i chicchi d'uva in acqua ghiacciata. Scolarli e asciugarli delicatamente con un telo pulitissimo. Sbucciare il kiwi; dividere il kiwi e le fragole a fettine dello spessore di circa 3 mm. Distribuire in ogni barchetta un tipo di frutta.

  9. Barchette di frutta

    In un tegamino su fuoco dolcissimo far sciogliere la gelatina di frutta in pochissima acqua, mescolando continuamente, quindi pennellarla sulla superficie della frutta per renderla più lucida.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963