BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Gelatina di frutta

Leggera e gustosa, la gelatina di frutta è una preparazione che si unisce spesso alla frutta fresca ma è anche ottima per essere consumata da sola Gelatina di frutta

La gelatina di frutta è un mix di zuccheri e frutta, gelificati fino al punto desiderato. I suoi usi in cucina sono limitati al consumo del prodotto che si presenta confezionato come una sorta di budino, ma anche in abbinamento a dessert che contengano della frutta fresca, come le barchette. Si può realizzare con qualsiasi tipo di frutto e il suo sapore può essere regolato in base al gusto personale. Diffusa anche l’abitudine di aggiungere alcuni aromi a piacere, fra i quali spicca la vaniglia.

Gelatina di frutta, caratteristiche principali

Le due tipologie di gelatina di frutta sono regolate da un disciplinare. Esiste infatti la gelatina tradizionale, che viene semplicemente definita gelatina, e la gelatina extra. Si differenziano per la quantità di succo che contengono (o di estratto acquoso, ma anche di entrambi) utilizzato per la produzione di 1 kg di prodotto finito, che non dev’essere inferiore alla quantità usata per la realizzazione della confettura. Per la gelatina extra, invece, queste quantità non devono essere inferiori a quelle previste per la produzione della confettura extra. Inoltre, per questa, è bandito l’utilizzo di alcuni frutti, nel caso in cui questi siano mescolati ad altri. Si tratta di mele, pere, prugne a nocciolo aderente, meloni, cocomeri, uva, zucche, cetrioli e pomodori. Al posto dello zucchero, si può liberamente utilizzare il miele.

Gelatina di frutta, valori nutrizionali

I valori nutrizionali della gelatina di frutta scaturiscono principalmente dalla quantità di zucchero in essa contenuti. Per 100 grammi di prodotto, l’apporto energetico è di 375 kcal. Questo dipende comunque dalla quantità di zucchero presente nella ricetta e, se questo, è stato sostituito con il miele. Il suo consumo è indicato nelle diete a basso contenuto calorico se lo zucchero viene rimpiazzato con un ingrediente a basso contenuto glicemico, come l’eritritolo, mentre è sconsigliato se preparata con la ricetta originale. In generale, non è indicata nei regimi alimentari strutturati per il controllo delle malattie del metabolismo.

LEGGI TUTTO
  1. Barchette di frutta

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963