BUONISSIMO
Seguici

Orata all'acqua pazza

L‘orata all’acqua pazza è un piatto decisamente semplice da preparare, tipico della cucina di mare campana e che utilizza un pesce un tempo costosissimo ma che oggi è più alla portata: l’orata, appunto. Per un secondo buonissimo, leggero e nutriente non c’è niente di meglio di questa tipica ricetta mediterranea, capace di proiettare immediatamente con la mente – e con il palato – alle magnifiche serate estive in riva al Golfo, magari con l’isola di Capri sullo sfondo. Ecco passo dopo passo come preparare l’orata all’acqua pazza.

Orata all'acqua pazza VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: CAMPANIA
  • TEMPO: 40 min di preparazione25 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Orata 800 g
  • Pomodori 350 g
  • Aglio 4 spicchi
  • Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Vino 150 ml

Preparazione

  1. Orata

    Dopo aver pulito, squamato e sviscerato l'orata, sciacquatela ed inserite all’interno della pancia un pizzico di sale, uno spicchio di aglio e un paio di foglioline di prezzemolo

  2. Pomodori tagliati

    In una pirofila oliata disponete l'orata e unite i pomodorini a cubetti ai due spicchi d’aglio restanti, al prezzemolo, al sale, al pepe, all’acqua e al vino bianco

  3. Pirofila

    Infornate in forno già caldo a 220° per circa 20-25 minuti, poi estraete la pirofila dal forno, adagiate l'orata su di un piatto, togliete la pelle e fatela a filetti eliminando tutte le lische

  4. Orata all’acqua pazza

    Mettete i 4 filetti su un piatto e dopo averli irrorati col fondo di cottura servite immediatamente

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate