BUONISSIMO
Seguici

Frittura mista piemontese

La frittura mista piemontese si realizza cuocendo la semola nel latte portato a ebollizione e lasciandola riposare per una giornata prima di ritagliarne delle losanghe che verranno passate nell’uovo e nel pangrattato. Ecco i passaggi per la frittura mista piemontese.

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Frittura mista piemontese
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: ROERO ARNEIS
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: PIEMONTE
  • TEMPO: 20 min di preparazione1 g di riposo20 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Frittura mista piemontese

    Portate il latte a bollitura con lo zucchero e la scorza di limone e unite a pioggia la semola, mescolando. Fate cuocere per 5 minuti, rovesciate in una teglia e lasciate riposare per 24 ore.

  2. Frittura mista piemontese

    Sbollentate la cervella, i filoni e le animelle per 2 minuti e scolateli. Tagliate tutte le carni a fettine e il semolino freddo a losanghe. Infarinate gli amaretti.
     

  3. Frittura

    Passate le losanghe di semolino e gli amaretti prima nella farina, poi in un uovo leggermente sbattuto e infine nel pangrattato.

  4. Frittura mista piemontese

    Passate le carni nelle altre due uova leggermente sbattute e nel pangrattato. Amalgamate l'ultimo uovo con la carne tritata, il parmigiano e una macinata di pepe; formate delle polpettine e impanatele.

  5. Frittura mista piemontese

    Fate friggere tutti gli ingredienti impanati in olio bollente. A parte rosolate insieme il fegato infarinato e la salsiccia. Servite il fritto misto caldissimo.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963