BUONISSIMO
Seguici

Sogliole alla veneziana

Le sogliole alla veneziana si cucinano lavando i filetti di sogliola ed infarinandoli per dorarli in teglia con olio. A parte monderete carota, cipolla e sedano e li farete insaporire adagio nella teglia delle sogliole. Al termine avrete le sogliole alla veneziana pronte per riposare al fresco per almeno 3 ore prima di servire.

Sogliole alla veneziana VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: PINOT BIANCO VENETO DEI COLLI BELICI
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 1 h + 3 h riposo
  • COSTO: -

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Sogliole 4 (circa 900 g)
  • Carote 2
  • Sedano 1
  • Alloro secco 2
  • Pinoli 30 g
  • Uvetta 30 g
  • Farina 30 g
  • Brodo vegetale 1,5 l
  • Aceto 1 bicchiere
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio di oliva extravergine q.b.

Preparazione

  1. Sogliole alla veneziana

    Pulite le sogliole e sfilettatele: lavate i filetti, asciugateli, conditeli con sale e pepe e infarinateli leggermente. Dorateli in teglia con 3 cucchiai d'olio, a calore moderato, un minuto per lato: sgocciolateli e adagiateli in una terrina.

  2. Sogliole alla veneziana

    Mondate carote, cipolla e sedano, triturandoli grossolanamente: fateli insaporire adagio, per un buon quarto d'ora, nella stessa teglia delle sogliole, ove avrete aggiunto altri 2 cucchiai d'olio e il brodo bollente con un pizzico di sale e 2 foglie d'alloro.

  3. Sogliole alla veneziana

    Rovesciate gli ortaggi, col loro sughetto, nella terrina con le sogliole e cospargete d'uvetta e pinoli.

  4. Sogliole alla veneziana

    Versate nella teglia un bicchiere d'aceto e uno di vino: fateli ritirare di un terzo a fuoco vivo, indi versate anche la miscela nella terrina, da coprire e tenere al fresco per tre ore almeno prima di servire.
     

Consigli

Le sogliole alla veneziana prendono il gusto invitante che hanno sia dall'ottimo vino bianco che dalle numerose erbe aromatiche che costituiscono parte integrante della ricetta, è importante non trascurarne nessuna. Una squisita pietanza fredda della tradizione veneziana, proponibile, in dosi ridotte, anche quale antipasto.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963