BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Sedano

Il sedano è un ortaggio molto utilizzato in cucina, soprattutto come base per brodi e soffritti, ma anche crudo come ingrediente principale di saporite insalate. Scopriamo le sue caratteristiche. Sedano

Sedano, proprietà principali

Il sedano è una pianta ebacea dall’intenso odore aromatico caratterizzata da costole fogliari o radici tuberizzate. Ne esistono quattro varietà principali: il sedano erbaceo selvatico, di cui si usano solo le foglie, il sedano verde, di modeste dimensioni e impiegato unicamente come base aromatica perché ricco di fibra e dal sapore intenso, il sedano bianco, dalle lunghe costole carnose utilizzato sia cotto che crudo in insalata, e il sedano rapa, di cui si adopera la grossa radice, sia cruda come insalata che cotta come contorno oppure in zuppe di verdura e brodi di carne. Essendo il più dolce e il meno fibroso, il bianco è la tipologiail più diffusa; come l’indivia belga e il radicchio di Bassano, si coltiva al riparo della luce solare. Il periodo di raccolta va da settembre a ottobre, ma grazie alla coltivazione in serra è possibile acquistarlo in qualsiasi stagione dell’anno.

Sedano, valori nutrizionali

Il sedano fornisce 20 calorie ogni 100 g. Contiene perlopiù acqua, una parte di fibre e quantitativi trascurabili di carboidrati, proteine e grassi. Tra le vitamine sono ben rappresentate la C e la K, ma anche quelle del gruppo B e la E, mentre tra i sali minerali ricordiamo buone quantità di potassio, fosforo, magnesio e calcio.

Sedano, benefici e controindicazioni

Il sedano è un ortaggio con diverse proprietà curative. Innanzitutto è un ottimo alleato dell’intestino, motivo per cui è consigliato a chi ha difficoltà digestiva, patisce di aerofagia e meteorismo. Inoltre è diuretico e depurativo e combatte la ritenzione idrica. Essendo un antiossidante, è amico del cervello, ma anche di ossa, pelle e occhi. Infine è utile per chi soffre di ipertensione arteriosa. Il succo di sedano può essere un aiuto contro i reumatismi, l’artrite e la gotta. Non ci sono particolari controindicazioni al suo consumo.

 

 

Domande frequenti

Come pulire il sedano?

Per pulire il sedano, il procedimento risulta molto semplice: basta praticare una piccola incisione con un coltello affilato alla base del gambo e poi procedere con la pulizia di foglie e filamenti verdi. Bisogna, quindi, eliminare anche la parte del gambo più dura e chiara.

  1. Crostini ai fegatini di pollo
  2. Misto di crostini rustici
  3. Paté vegetariano
  4. Paté di lenticchie
  5. Insalata di patate novelle e mele verdi
  6. Terrina di pollo in gelatina
  7. Insalata di mare alla siciliana
  8. Spezzatino di manzo con piselli e patate
  9. Cosciotto di agnello in padella all'aceto balsamico
  10. Peperoni ripieni al granchio e ai funghi

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963