BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Brodo vegetale

Il brodo vegetale è una preparazione semplice e leggera, gustosa ma per nulla calorica, ottima per la realizzazione di molti piatti tipici della cucina italiana Una bevanda/alimento dal sapore e dall’aroma molto delicato. Sapere come usare il brodo vegetale in cucina permette di migliorare l'alimentazione.

In Italia, in moltissime ricette tradizionali della cucina tipica del nostro Paese, viene usato il brodo vegetale sia per la cottura che per il servizio di differenti tipologie di piatti. È una bevanda/alimento dal sapore e dall’aroma molto delicato e leggero, dalle proprietà benefiche per l’organismo.

Brodo vegetale, proprietà principali

Liquido trasparente/giallo, il brodo vegetale si ottiene facendo bollire un mix di verdure in acqua. È un alimento liquido, che non contiene grandi quantità di nutrienti, ma che serve principalmente per accompagnare altre cotture. Viene usato infatti per la preparazione di alcuni classici primi piatti, come la pastina o i tortellini, o ancora i canederli, la stracciata di uova e molto altro. Il brodo vegetale è un’ottima alternativa a quello di carne, e si usa anche per allungare i liquidi di cottura di arrosti e stracotti di carne. Ottimo per tenere morbide le paste saltate e allungare fondi di cottura di risotti e altri piatti. Il sapore e il colore del brodo possono variare a seconda delle verdure e degli ortaggi che vengono impiegati nella preparazione. Se fatto in casa, bastano solo acqua e verdure, un pizzico di sale e pepe a piacere; altrimenti in commercio è possibile trovare il dado o il preparato granulare.

Brodo vegetale, valori nutrizionali

Una tazza di brodo vegetale apporta circa 17 kcal, si tratta di un alimento (liquido) molto leggero, tra i meno calorici, vista l’elevata percentuale di acqua (il 95% circa). Non contiene grassi, meno di 2 grammi di carboidrati per porzione.

Brodo vegetale, benefici e controindicazioni

Si può preparare facendo bollire acqua salata a piacere e differenti tipologie di verdure e ortaggi, prima lavati, mondati e tagliati. Per la preparazione si possono usare sedano, carote, cipolle, zucchine, pomodori, patate, prezzemolo, foglie di alloro, aglio, pepe in grani. Il brodo è ottimo per scaldarsi e alleviare i sintomi del raffreddore, favorendo la fluidificazione del muco e del catarro; non ha particolari controindicazioni.

Domande frequenti

Quanto dura il brodo vegetale in frigo?

Il brodo vegetale si può conservare in frigo per non più di quattro giorni. Lo si può anche congelare per tre mesi al massimo.

  1. Crespelle di kamut con funghi e gamberetti
  2. Risotto con carciofi e radicchio
  3. Consommè con julienne di verdure
  4. Risotto e fagioli borlotti alla pavese
  5. Risotto con acciughe e carciofi
  6. Crauti con carne di maiale dolci
  7. Melanzane con la paella
  8. Tagliatelle agli spinaci: condimento con salsa
  9. Gnocchi con asparagi e gamberetti
  10. Minestra di lenticchie e calamari

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963