BUONISSIMO
Seguici

Aceto

Che sia di vino o di mele, di birra o di sidro, di acquavite o balsamico, l'aceto è un ottimo alleato per la nostra salute. Conosciamolo meglio. Aceto

Aceto, proprietà principali

L’aceto è una antichissimo condimento usato anche come metodo di conservazione, ricavato principalmente dal vino rosso o dal vino bianco, oppure da altri liquidi alcolici quale la birra, l’acquavite e il sidro – bevanda ottenuta a sua volta dalla fermentazione di succhi di frutta, in particolare le mele – e addirittura dal miele. Merita un capitolo a parte l’aceto balsamico, soprattutto il tradizionale di Modena DOP, il cui unico ingrediente è il mosto cotto.
Indipendentemente dalla tipologia, l’aceto si ottiene mediante la fermentazione acetica svolta dai batteri seguendo tre metodi di produzione differenti: l’orleanese o casalingo, il lussemburghese e il tedesco o rapido, utilizzato per la preparazione industriale.

Aceto, valori nutrizionali

A seconda del tipo di aceto, la composizione cambia. L’aceto di vino e quello di mele, composti soprattutto da acqua, hanno circa 20 calorie ogni 100 ml e sono praticamente privi di carboidrati, proteine e grassi; hanno invece un interessante quantitativo di potassio, fosforo, magnesio, calcio e sodio, oltre alla presenza di ferro, zinco e vitamina C. L’aceto balsamico tradizionale di Modena DOP è più calorico e raggiunge le 90-100 calorie per 100 ml con una quantità variabile di carboidrati – 15-45 g – di cui la maggior parte zuccheri; è però più ricco di minerali, tra cui calcio, magnesio, fosforo, potassio e sodio, tracce di zinco, ferro, manganese e rame. 

Aceto, benefici e controindicazioni

Aceto e salute possono essere messi in relazione? Certamente. Al di là del tipo di aceto, i benefici apportati da questo ottimo condimento sono numerosi: rallenta la digestione, aumenta il senso di sazietà e brucia i grassi in eccesso,;è antiossidante e combatte l’azione dannosa dei radicali liberi che portano all’invecchiamento cellulare; rafforza il sistema immunitario, funziona da antinfiammatorio – in particolare delle articolazioni – e disinfettante batterico e virale – soprattutto per tosse e mal di gola; mantiene sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue e riduce la pressione sanguigna sostenendo l’attività cardiaca e l’apparato circolatorio, motivi per cui ne è consigliato l’uso per i soggetti a rischio di diabete. Ci sono casi in cui l’aceto fa male? È sconsigliato l’uso solo per ci soffre di gastrite o reflusso gastro-esofageo e conviene evitare il balsamico di Modena se si sta seguendo un regime alimentare ipocalorico.

LEGGI TUTTO
  1. Lonza di maiale con patate
  2. Polpettone di maiale
  3. Vitello tonnato
  4. Lopiz dalmata
  5. Bocconcini agrodolci
  6. Pomodori sott'olio
  7. Cipolle in agrodolce
  8. Melanzane agrodolci
  9. Insalata estiva
  10. Cappon magro

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963