BUONISSIMO
Seguici

Aceto

L'aceto viene ricavato dal vino ed a volte è insaporito da erbe aromatiche; l'aceto viene utilizzato in ricette che prevedono marinate di pesce, insalate, piatti di carne e altro ancora. Conosciamolo meglio. Aceto

L’aceto è una antichissimo condimento ricavato principalmente dal vino, ma anche da altri liquidi alcolici quale la birra, le acquaviti e il sidro, bevanda ottenuta a sua volta dalla fermentazione di succhi di frutta, in particolare le mele. La storia dell’aceto è millenaria e nessun altro alimento si è adeguato cosi bene alle esigenze dei tempi.
Un capitolo a parte meriterebbero gli aceti balsamici, tra i quali spicca quello di Modena, prodotto ancora con metodi tradizionali.
L’aceto si ottiene mediante la fermentazione acetica svolta dai batteri, e, senza entrare nei dettagli, 3 sono i metodi principali per la produzione di questo condimento: Il metodo orleanese o casalingo, il metodo lussemburghese e quello rapido o tedesco, utilizzato per la preparazione industriale continua.

Principali varietà di aceto e loro impiego

  • Aceto di vino bianco e rosso: Aceto di vino comune, dall’aspetto limpido e brillante usato ad esempio per le carote in agrodolce o per le sardine all’aceto.
  • Aceto di vino bianco DOC: Ottenuto da vino DOC certificato, in abbinamento con verdure crude e cotte, carni e pesci, esempio tipico l’anatra all’arancia.
  • Aceto di vino rosso DOCG: Ottenuto da vino DOCG certificato. Molto profumato e corposo, abbinamento con selvaggina, carni rosse, insalate dal gusto delicato, usato anche per il cinghiale in agrodolce
  • Aceto di vino bianco aromatizzato alle erbe: Aceto profumato alle erbe aromatiche, adatto per salse e marinate per carni bianche: un’insalata di granchio e kiwi acquista un nuovo sapore con questo tipo di aceto.
  • Aceto di vino bianco aromatizzato al limone: Dal caratteristico profumo di limone, va abbinato con carne di agnello e maiale alla griglia, maionese, fragole e frutti misti di bosco: una grigliata di carne mista assume una nuova dimensione con qualche goccia d’aceto al limone!
  • Aceto di vino rosso al pepe nero: Con un pronunciato aroma di pepe nero. Abbinamento con marinate di carne rossa e selvaggina, carne cotta alla brace, ma anche un’insolita lombata di maiale alla salsa di rafano.
  • Aceto di mele: Aceto bianco derivato dal succo delle mele fermentate e trasformate prima in sidro e poi in aceto. Adatto a qualsiasi tipo di piatto e anche per una saporita mostarda di limone o una fresca insalata di riso.
  • Aceto di miele castagno: Aceto delicato con il sapore forte del miele di castagno. Abbinamento per glassare le ciliegie amarene, il salmone affumicato
  • Aceto di birra doppio malto: Aceto speciale e tipico, pieno di sapore e gusto. Abbinabile con insalate di rape, come ingrediente per la creazione di salse per brasati, per arrosti di maiale, come nel caso della carne alla birra e cipolle.
LEGGI TUTTO
  1. Insalata Savoiarda
  2. Pannocchie di mais agrodolci
  3. Patate alla contadina
  4. Crostata alle uova
  5. Panzanella alla fiorentina con pane integrale
  6. Cannoli
  7. Caponata pugliese
  8. Cavolfiore con crema rossa
  9. Spuma di melanzane
  10. Panzanella light con cetrioli e cipolla

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963