BUONISSIMO
Seguici

Parigina

Cugina della pizza, sorella della focaccia: ecco a voi la parigina, uno dei protagonisti più noti dello street food napoletano, con un nome che evoca gli antichi bistrot francesi e un gusto inequivocabilmente italiano!

Contrariamente a quanto si possa pensare, il suo nome non rimanda alla capitale francese, ma deriva da un’espressione napoletana molto antica: sarebbe stata infatti inventata nel XIX secolo in onore della regina del Regno delle Due Sicilie, una sorta di pizza rustica, “pa’ regina” ovvero “per la regina”, italianizzata successivamente con il nome di parigina!

In ogni caso, dentro questa torta farcita, scorre un po’ di sangue blu, appunto francese: infatti, l’idea di ricoprire con pasta sfoglia il suo strato superiore, fu proprio del cuoco parigino Marie Antoine Carême.

La versione classica prevede come vedrete l’abbinata vincente tra prosciutto cotto e provola dolce… ma in cucina la creatività e l’inventiva vincono sempre! Perciò, se volete cambiare le regole del gioco, sostituite salume e formaggio come preferite, per esempio con speck e provola affumicata!

Se cercate delle ricette con delle farciture di questo genere, potete dare un occhio anche a quella dei panini farciti, piccoli fagottini ripieni con pollo, lingua salmistrata e funghi. Delle piccole bombe di gusto!

Parigina VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • SI ACCOMPAGNA CON: BIRRA LAGER
  • DOSI: 16
  • CUCINA REGIONALE: CAMPANIA
  • TEMPO: 25 min di preparazione 2h di lievitazione30 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Pasta sfoglia 1 rotolo
  • Farina 400 g
  • Acqua 200 ml
  • Pomodori 300 g
  • Prosciutto cotto 250 g
  • Provola 250 g
  • Lievito di birra 25 g
  • Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
  • Latte 2 cucchiai
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Impasto

    All'interno di una ciotola versate farina, sale, olio e lievito sciolto in mezzo bicchiere d’acqua tiepida, quindi mescolate fino a ottenere un panetto morbido e compatto

  2. Impasto steso

    Lasciate lievitare per due ore coprendo l’impasto con un panno, quindi stendetelo su un piano in modo fa formare una sfoglia alta circa tre millimetri

  3. Pasta sfoglia

    Trasferite la sfoglia in una teglia oliata e farcitela con il prosciutto cotto, i pomodori, sale, olio e infine la provola tagliata a fette, quindi coprite tutto con un rotolo di pasta sfoglia

  4. torta-parigina

    Spennellate la superficie con un po' di latte e infornate a 190 gradi per una trentina di minuti. Una volta cotta, fate stemperare e servite in tavola tagliando a tranci

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963