BUONISSIMO
Seguici

Ricetta Pizza fritta

La pizza fritta è un piatto tipico dello street food partenopeo, un piatto povero preparato con ingredienti a basso costo come farina, pomodori, provola, ciccioli e basilico. Farla in casa, come per le pizzette fritte, è semplicissimo: la differenza rispetto alla pizza tradizionale è che non si informa ma si frigge in abbondante olio di semi.

Come fare la pizza fritta

Per prima cosa va preparato l’impasto, che ha un tempo di lievitazione di circa 6 ore. Una volta trascorso questo periodo si divide in parti, da farcire con la ricotta, i pomodori e gli altri ingredienti. Le varie pizze vanno poi sigillate e fritte per alcuni minuti, fino a doratura.

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Marsala DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 15 min di preparazione 2h di lievitazione10 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Per la pasta Per il ripieno

Preparazione

  1. Impasto pizza fatta in casa

    Fate sciogliere il lievito nell'acqua con lo zucchero. In una planetaria versate la farina, l’acqua con il lievito e l’olio. Aggiungete il sale e lavorate per 10 minuti. Una volta ottenuto un impasto sodo ed elastico coprite con pellicola trasparente. Fate lievitare un ora e mezza. Una volta fatto dividete l’impasto in 4 parti.

  2. 107355612_s

    Stendete la pasta in dischi rotondi e conditela con la passata di pomodoro, la ricotta e  la scamorza. Chiudete bene la pasta.  Friggete in abbondante olio di semi per 8 minuti. Servite ben caldo e..buon appetito!

Consigli

Questa è la ricetta della pizza fritta 'completa', così definita perché farcita con una gran varietà di ingredienti. Quella semplice prevede solo la farcitura con ricotta e pepe

Domande frequenti

Dove è nata la pizza fritta?

La pizza fritta è un prodotto molto conosciuto e nasce nei bassi di Napoli.

Quando è stata inventata la pizza fritta?

La pizza fritta nasce come risposta del popolo napoletano al dopoguerra. Infatti, nel primo dopoguerra, mangiare la pizza era un lusso sia per gli ingredienti sia perché molti forni erano stati abbattuti durante i bombardamenti della Seconda guerra mondiale.

Che olio si usa per la pizza fritta?

È consigliato utilizzare olio extravergine di oliva e temperatura costante compresa tra i 170 e 180 gradi.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla