BUONISSIMO
Seguici

Cipolline in agrodolce

Un classico della cucina, utilizzato come contorno ma anche come antipasto, che mette davvero d’accordo tutti i palati: le cipolline in agrodolce. Ideali da abbinare sia alla carne che al pesce, queste cipolline sono facilissime da realizzare e gustose anche se consumate uno o due giorni dopo la preparazione.

Per realizzarle è necessario utilizzare le famose cipolline borettane, dall’aspetto inconfondibile: piccole, bianche, leggermente schiacciate, originare di Boretto (in Emilia Romagna), dove in passato erano molto coltivate e da cui prendono il loro nome. Ideali da gustare come contorno o nel famoso antipasto all’italiana, le cipolline in agrodolce esaltano i sapori delicati e addolciscono quelli più decisi.

Un’operazione preliminare per la preparazione corretta delle cipolline in agrodolce sarà quella di sbucciarle e metterle in ammollo in acqua fredda per 30-40 minuti circa: si tratta di un’operazione essenziale, che potrete fare anche qualche ora prima di iniziare la preparazione e la cottura vera e propria.

La ricetta, poi, sarà molto rapida da realizzare e, una volta cotte, le vostre cipolline saranno subito pronte da gustare. Le dosi consigliate di seguito sono ideali per la preparazione di 4-6 porzioni e l’ideale è prepararle la sera prima del pranzo o della cena durante la quale saranno servite!

Vota:
CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Cipolline in agrodolce
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Friuli Isonzo Riesling DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 6 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 15 min di preparazione30 min di ammollo40 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Burro e scalogno

    Per iniziare la preparazione delle vostre cipolline in agrodolce, mentre sono ancora in ammollo, fate sciogliere il burro in una casseruola, poi unite lo zucchero, lo scalogno tagliato a dadini e l'aglio ben tritato.

  2. aceto in pentolino

    Quando lo zucchero sarà completamente sciolto unite le cipolline (dopo averle scolate) e mescolate bene il tutto. Poi aggiungete sale e pepe, e sempre sul fuoco, alzate la fiamma e iniziate a bagnare con l'aceto.

  3. Cipolline in padella

    L’aceto dovrà evaporare parzialmente, poi potrete abbassare la fiamma e proseguire con la cottura. A questo punto coprite la casseruola con un coperchio e fate cuocere a fuoco lento per 30 minuti circa.

  4. Cipolline in agrodolce

    Controllate il composto e, se fosse troppo secco, bagnate con qualche cucchiaio di acqua calda. Una volta terminata la cottura le cipolline in agrodolce dovranno riposare per almeno 10 minuti prima di essere servite!

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla