BUONISSIMO
Seguici

Uova, caratteristiche e ricette

Le uova sono un alimento ricco di proteine, con le quali si possono preparare un numero enorme di ricette. Conosciamo meglio le uova e le caratteristiche. Uova, caratteristiche e ricette

Uovo di quaglia, di anatra, di struzzo, ma certamente quello più famoso e consumato nel mondo resta sempre quello di gallina!
Ovviamente consumiamo anche altri tipi di uova: di pesce, come la bottarga o il caviale, e perfino anche di insetto, secondo gli usi e i costumi locali di alcuni paesi, ma in questa rubrica dedicata alle uova concentreremo la nostra attenzione su quello più popolare: l’uovo di gallina.

Dal punto di vista commerciale, le uova sono suddivise in due categorie:

  • Categoria A, destinate al consumo umano;
  • Categoria B, non adatte al consumo umano e destinate all’industria della trasformazione, generalmente previa pastorizzazione.

In base al loro peso, le uova sono suddivise in quattro categorie principali:

  • XL: uovo grandissimo, oltre 73 grammi
  • L: uovo grande, da 63 a 73 grammi
  • M: uova medie, da 53 a 63 grammi
  • S: uova piccole, meno di 53 grammi

Perché il guscio dell’uovo ha colori diversi?

Il colore del guscio dell’uovo varia a seconda della razza delle galline che lo hanno deposto, il colore del tuorlo può invece variare in base alla loro alimentazione. In entrambi i casi, il colore non è indice di qualità o di freschezza delle uova.

Come si capisce se un uovo è fresco?

L’uovo fresco si presenta con l’albume compatto al centro e più fluido all’esterno. Per accertarsi della sua freschezza basta porre l’uovo in una soluzione d’acqua e sale al 10%, l’uovo fresco non dovrà galleggiare, in quanto la camera d’aria contenuta al suo interno è di dimensioni molto ridotte.

L’uovo fresco può essere conservato per circa 6-7 giorni entro i quali può essere assunto anche crudo: in estate i tempi di consumo devono essere più brevi, e successivamente necessita la cottura.

Le uova fanno alzare il colesterolo?

Va smentita la leggenda che mangiare molte uova possa far aumentare il colesterolo, infatti solo il 20% del colesterolo umano proviene dall’esterno, mentre il restante 80% è prodotto direttamente dall’organismo, quindi non è assolutamente detto che consumare molte uova possa far lievitare il valore del colesterolo, mentre ovviamente le uova sono sconsigliate a chi soffra già di ipercolesterolemia.
Una recente ricerca dimostra come mangiare un uovo al giorno per 3 mesi aumenti i livelli di Hdl (colesterolo buono) del 48%, merito anche della lecitina che si trova nel tuorlo.

Le uova sono indigeste?

In generale l’uovo, senza aggiunta di grassi, è ben tollerato da tutti. I tempi di digestione variano sensibilmente tra albume e tuorlo.
L’albume è più digeribile cotto; il tuorlo invece è più digeribile se appena rappreso. Pertanto le uova alla coque sono le più digeribili.
I tempi di digestione variano da un’ora nel caso di uovo alla coque, per salire poi a un’ora e mezzo per l’uovo crudo, 2 ore e mezzo per l’uovo sodo e infine 3 ore per l’uovo fritto in un omelette o una frittata.

Come sbucciare facilmente le uova sode

Rompere il guscio sulla punta e sul fondo e togliere alcuni pezzi; avvicinare alla bocca la punta tenendo l’uovo nella mano e soffiare forte: uscirà l’intero uovo dal proprio guscio!

Le uova cotte in acqua senza guscio sono:

Le uova cotte in olio e o burro sono:

 

LEGGI TUTTO
  1. Agnello brodettato
  2. Funghi ripieni alla Viennese
  3. Pollo ripieno ai funghi
  4. Pollo al miele
  5. Rombi di pasta all'uovo in brodo
  6. Tortelloni di carne ricotta e spinaci
  7. Cappelletti di carne
  8. Ravioli con ripieno di ricotta e noci
  9. Ravioli Atesini
  10. Frittelle di castagne con crema

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963