BUONISSIMO
Seguici

Ricetta Sfincione

Lo sfincione è una tipica specialità siciliana, una caratteristica focaccia impreziosita dalla presenza di formaggio, acciughe e aromi vari. È ricca di sapore e può essere consumato sia caldo, al momento, oppure freddo il giorno dopo. Dello sfincione esistono numerose varianti: provate anche quella alla palermitana.

Come fare lo sfincione

Il saporitissimo sfincione si realizza con un impasto di farine, lievito e altri ingredienti che verrà poi steso in una teglia e condito con cipolle rosolate con la salsa prima della cottura. Ecco i passaggi per la ricetta dello sfincione.

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Ricetta Sfincione
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Etna Rosso Superiore DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: Sicilia
  • DOSI PER: 6 Persone
  • CALORIE: 400 kcal
  • TEMPO: 30 min di preparazione 2h di lievitazione45 min di cottura
Info nutrizionali
PER PORZIONE
Energia 400 kcal
Carboidrati 60,4 g
di cui zuccheri 3,9 g
Proteine 11,2 g
Grassi 12,7 g
di cui saturi 2,1 g
Fibre 3,7 g

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Per condire

Preparazione

  1. Sfincione

    Sbriciolate il lievito in una ciotola con 3 cucchiai d'acqua tiepida, coprite e fate spumeggiare, quindi setacciate le due farine con sale e zucchero, unite il lievito, impastate e mettete il composto in una terrina coperto con una pellicola per alimenti, facendolo lievitare per almeno due ore

  2. Sfincione

    Affettate le cipolle molto sottili e fatele appassire in tre cucchiai di olio, appena saranno dorate proseguite la cottura aggiungendo il tubetto di concentrato e la salsa fresca, poi dopo qualche minuto spegnete e lasciate raffreddare

  3. Sfincione

    Riprendete la pasta, lavoratela per altri 5 minuti e disponetela in una teglia unta d'olio, distribuitevi sopra la salsa con le cipolle e il primosale a quadratini, aggiungete anche l'origano e le acciughe lavate e fatte a pezzetti

  4. Sfincione

    Fate cuocere in forno a 200 °C per circa 30 minuti controllando la cottura, quindi lasciate intiepidire prima di servire tagliato a spicchi; potete consumare lo sfincione anche freddo il giorno dopo, è ottimo

Consigli

Nel Monastero di San Vito a Palermo viene prodotto abilmente un tipico sfincione, chiamato sfinciuni di Santu Vitu. Questo piatto viene cucinato anche da molte famiglie e si differenzia dalla ricetta proposta per l'abbondante salsiccia fresca aggiunta e una maggiore quantità di formaggio

Domande frequenti

Da dove deriva il nome "sfincione"?

Il nome "sfincione" deriva dal latino "spongia" e dal greco "spòngos", ossia "spugna".

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla