BUONISSIMO
Seguici

Acciughe (alici)

Le acciughe, una delle migliori varietà di pesce azzurro: ricco di vitamine, sali minerali e omega-3, dovrebbe comparire settimanalmente sulle nostre tavole. Acciughe (alici)

Acciughe e alici, proprietà principali

Innanzitutto è bene precisare che alici e acciughe appartengono alla stessa specie di pesce azzurro, l’Engraulis Encrasicolus. La differenza sta nel tipo di lavorazione: in genere le alici sono fresche, marinatesott’olio, quasi sempre sfilettate, mentre le acciughe sono intere e messe sotto sale. Quale che sia la denominazione usata, di certo consentono un numero infinito di preparazioni: dalle più semplici – come le acciughe in bagnetto o le acciughe all’aceto – a ricette più elaborate – come il tortino ai carciofi ed acciughe o i fagiolini appetitosi.

Si possono pescare tutto l’anno ma sono particolarmente numerose nei mesi in cui depongono le uova: tra marzo e giugno, e tra settembre e novembre si avvicinano alle coste del Mediterraneo, mentre in inverno preferiscono i profondi fondali. Sono presenti anche nel Mar Cantabrico, nel Mar Nero e nel Mar Morto, nelle acque della Norvegia e del Sudafrica. Le più gustose presentano carne sodaocchi lucidi e prominentibranchie umide e di colore rosso vivo e pelle brillante e senza odore di ammoniaca.

Acciughe e alici, valori nutrizionali

Chiunque segua una dieta onnivora, non dovrebbe escludere dal proprio regime alimentare le acciughe e le alici, pesci azzurri dalle eccellenti proprietà nutrizionali che grazie alla loro versatilità – si trovano fresche, congelate, salate, sott’olio, in salsa, in pasta o concentrato – possono essere inserite facilmente in diverse ricette. Poco caloriche e digeribili, quelle fresche e quelle sotto sale forniscono circa 95 calorie per 100 g di prodotto, contengono indicativamente 17 g di proteine, 1,5 g di carboidrati, pochi grassi – 2,6 g – a fronte di un alto contenuto in vitamine e sali minerali: sono presenti vitamina A, B1, B2, D ed E, selenio, potassio, zinco, calcio, ferro e fosforo. Invece quelle conservate sott’olio hanno valori differenti: forniscono 210 calorie ogni 100 g e contengono circa 29 g di proteine, 0,2 g di carboidrati e 10 g di grassi, calcio, ferro e fosforo. Tutte sono note per la buona quantità di omega-3.

Acciughe e alici, benefici e controindicazioni

Le alici e le acciughe costituiscono un ottimo alleato per la salute del cuore, delle arterie, dei reni, delle ossa e della tiroide; proteggono infatti dall’azione dei radicali liberi, dalle malattie cardiovascolari e dall’ipertensione, contribuendo al buon funzionamento del metabolismo e alla respirazione cellulare. Sono inoltre utili per contrastare le infiammazioni poiché smaltiscono le tossine e tengono sotto controllo trigliceridi e colesterolo. I soggetti con eccesso di acidi urici e gotta dovrebbero limitarne il consumo, così come gli ipertesi dovrebbero evitare quelle sotto sale per l’alto contenuto di sodio.

 

LEGGI TUTTO
  1. Bocconcini di pomodori, olive e acciughe
  2. Bruschette verdure, acciughe e olive
  3. Crostini alla napoletana
  4. Alici marinate
  5. Alici aromatiche
  6. Panini alla nizzarda
  7. Penne sarde e melanzane
  8. Pomodori ripieni alla siciliana
  9. Triglia con crema di riso, salsa di mandorle e olio ai pistacchi
  10. Alici alla scapece

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963