BUONISSIMO
Seguici

Ciliegia, caratteristiche e ricette

Le ciliegie sono un gustoso frutto di differenti varietà con una discreta presenza di vitamina C. Impariamo le proprietà nutrizionali della ciliegia. Ciliegia, caratteristiche e ricette

La ciliegia è il frutto di un albero della famiglia delle Rosacee conosciuto come ciliegio dolce.
La pianta cresce spontanea in tutto il Paese, ma viene coltivata principalmente in Campania, Puglia, Emilia Romagna e Veneto.

È reperibile sul mercato nel periodo primaverile/estivo.

Esistono centinaia di varietà di ciliegie che è possibile suddividere in due grandi categorie: le tenerine e le duracine.

Le tenerine hanno forma regolare e polpa piuttosto tenera; maturano da fine maggio a giugno e sono ottime per strudel ed altri dolci, sopratutto a base di panna.

Le duracine hanno polpa consistente e maturano da giugno fino alla metà di luglio circa, alcune qualità sono il durone della Marca con con polpa molto croccante, dolce e bianca; la Ferrovia che è la più comune sui mercati, grossa e cuoriforme, con polpa rosa e soda.

Di varietà di ciliegie duracine ne esistono davvero molte, ci limitiamo a citare ancora il Graffìone bianco piemontese, la Malizia, la Meraviglia dell’Alpone e la Mora di Cazzano.

Sono poi particolarmente apprezzati per la succosità della polpa i duroni neri, disponibili tutto il mese di giugno.

Oltre a essere consumate fresche o conservate sotto spirito, le ciliegie sono ampiamente usate per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi, canditi, salse, sorbetti e mostarde, nonché liquori (cherry brandy kirsch, maraschino, ratafià).

La ciliegia è una buona fonte di vitamina C e potassio e possiede notevoli proprietà terapeutiche: ricerche recenti hanno messo in evidenza la sua azione protettiva sul cuore e i suoi effetti antidolorifici, con un’azione simile a quella dell’aspirina ma senza effetti collaterali.
Utile anche per ridurre la pressione arteriosa, facilitare la funzione intestinale e favorire la diuresi.

Come scegliere

• Colore uniforme e brillante.
• Picciolo di colore verde intenso, ancora attaccato al frutto.

Cosa evitare

• Frutti acerbi perché non matureranno mai.
• Frutti molli, privi di picciolo o con un picciolo ingiallito.

Come conservare

Le ciliegie si mantengono in frigorifero per 4-5 giorni racchiuse in un sacchetto di carta ma mai nella plastica perché marciscono.

LEGGI TUTTO
  1. Ciliegie sotto spirito
  2. Cherry pie
  3. Whiskey sour
  4. Tequila Sunrise long drink
  5. Coppa gelato primavera
  6. Dolce Daniel's alle ciliegie candite
  7. Tortagelato alla siciliana
  8. Tartufi di castagne
  9. Struffoli
  10. Crepe Jubilee

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963