BUONISSIMO
Seguici

Ricetta Crauti

I crauti si preparano rosolando l’aglio e aggiungendo i crauti ed il brodo e proseguendo la cottura fino a che i crauti appariranno dorati. Ecco i passaggi per i crauti.

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Ricetta Crauti
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Birra Weiss
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: Trentino-Alto Adige/Südtirol
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: 23 kcal
  • TEMPO: 10 min di preparazione25 min di cottura
Info nutrizionali
PER 100 g
Energia 23 kcal
Carboidrati 2,4 g
di cui zuccheri 1,8 g
Proteine 2,3 g
Grassi 0,1 g
di cui saturi -
Fibre 1 g

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Fagiano con contorno di crauti

    Fate scaldare dell'olio, aggiungete gli spicchi d'aglio schiacciati e lasciateli rosolare leggermente, togliendoli appena prendono colore.  Aprite una confezione di crauti, passateli rapidamente sotto l'acqua, scolateli ed insaporiteli per qualche minuto nel soffritto.

  2. Crauti

    Coprite il tutto con del brodo caldo, salate e cuocete a fuoco basso con pentola coperta, rimestando di tanto in tanto. La bontà dei crauti dipenderà dalla paziente cottura degli stessi, quando assumeranno un colore dorato saranno pronti.

Consigli

I crauti si sposano perfettamente con i wurstel, formando una delle coppie gastronomiche più tipiche dell'Alto Adige.

Domande frequenti

Perché fanno bene i crauti?

Ricchi di vitamine, sali minerali e aminoacidi, i crauti sono un potente alleato del benessere intestinale: favoriscono la digestione e rinforzano la flora intestinale.

Come togliere l'acidità ai crauti?

Nel caso i crauti siano troppo acidi bisogna immergerli in acqua fredda e massaggiarli per qualche minuto, quindi scolarli bene e strizzarli.

A cosa abbinare i crauti?

Oltre ai wurstel, i crauti si abbinano molto bene ai cibi grassi come pancetta affumicata, carne bollita (impanata o fritta), stinco di maiale e cotechino.

Quanto durano i crauti in frigo?

I crauti possono essere conservati in frigo per una settimana, coperti nella salamoia. L'alternativa è pastorizzarli seguendo il metodo di conservazione delle marmellate.

Da dove deriva la parola "crauti"?

La parola "crauti" deriva dal tedesco "sauerkraut", termine che si può tradurre letteralmente con "erba acida" o "verdura acida".

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla