BUONISSIMO
Seguici

Gulash triestino

D’inverno, non c’è nulla di meglio di un buon piatto di Gulash triestino per scaldarsi un po’! Si tratta di un piatto tipico della cucina triestina, che non ha origini italiche come suggerisce il suo nome, ma proviene dall’Ungheria, dove è noto anche come Goulash o Gulyás.

È un piatto che proviene indubbiamente da una cucina povera, che lo presenta come il piatto tipico dei pastori nomadi della prateria ungherese, chiamati Gulyás. Furono proprio loro a escogitare un modo utile e geniale per conservare un prodotto fresco come la carne, in modo tale da poterlo trasportare con sé durante i lunghi viaggi.

Innanzitutto, la tagliavano a pezzettini e la cuocevano per molto tempo, ore e ore in un grande pentolone, in modo da far asciugare tutto il liquido di cottura. Come seconda cosa, la spalmavano su assi di legno e la lasciavano essiccare sotto al sole. Prima di consumarla, la facevano inoltre rinvenire in acqua bollente, con le verdure che trovavano o che avevano a disposizione. Il risultato era quindi una zuppa sostanziosa o gulyás-leves, letteralmente la zuppa del mandriano!

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Gulash triestino
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: COLLI ORIENTALI DEL FRIULI SCHIOPPETTINO
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: FRIULI-VENEZIA GIULIA
  • TEMPO: 20 min di preparazione 1h 30 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Gulash triestino

    Tagliate le cipolle finemente e fatela rosolare in padella con un po’ di olio extra vergine d’oliva. Fatele appassire lentamente e a fiamma bassissima.

  2. Gulash triestino

    Quando le cipolle stanno per disfarsi, aggiungete la carne con gli odori e fatela insaporire, ma sempre a fuoco molto basso, in maniera che la carne stessa rilasci i propri liquidi.

  3. Gulash triestino

    Quando incomincia a rosolare travasate la carne in una pentola più capiente e aggiungete la paprika sciolta in un mestolino di acqua calda. Unite quindi le patate tagliate a pezzetti e la salsa di pomodoro diluita con qualche mestolo di acqua.

  4. Gulash triestino

    Aggiustate di sale e proseguite la cottura a fiamma bassa, coprendo la pentola con un coperchio per più di un'ora. La carne andrà servita con la sua salsa, che nel caso non fosse abbastanza omogenea, può eventualmente essere passata al setaccio o al mixer.

Consigli

Se si desidera, si può evitare il soffritto mettendo insieme carne, cipolla ed olio. Si fa prendere sapore e poi si uniscono gli altri ingredienti.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963