BUONISSIMO
Seguici

Cena di San Valentino vegan: 10 ricette

Dall’antipasto al dolce, ecco 10 ricette vegan per il menu di San Valentino e tanti trucchi per una cena indimenticabile.

Antipasti di Natale vegani, 10 ricette

Avete intenzione di preparare una cena romantica vegana per un San Valentino indimenticabile? Sappiate che non basterà preparare un’insalata perché la cena di San Valentino vegan dovrà essere curata dall’antipasto al dolce. Il primo consiglio per la realizzazione del menu di San Valentino vegan è quello di scegliere una materia prima di eccellenza e se possibile stagionale. Con frutta e verdura di stagione, infatti, i sapori dei vostri piatti vegan saranno più intensi e travolgenti. Pensate al vostro menu vegan di San Valentino partendo da queste semplicissime regole:

  • non dovrà essere troppo abbondante;
  • cercate di mantenere coerenza nella successione delle portate;
  • limitate l’uso di aglio e cipolla;
  • dedicate un po’ di tempo all’impiattamento;
  • se non siete pratici di vino, optate per le bollicine che sono perfette per una serata romantica e si abbinano con tutto;
  • non potrà mancare il dolce.

Se seguirete questi trucchetti, la vostra cena vegana di San Valentino sarà un successo. Eccovi 10 ricette vegan a cui ispirarvi per il vostro menu di San Valentino.

Antipasti vegan di San Valentino

Iniziare questa cena con gusto è importante, i due antipasti di questo menu potranno essere serviti insieme in piccole ciotoline e delle forchettine. Non esagerate con le dosi, avete un’intera cena davanti. La parola chiave di queste due proposte è croccantezza!

Patate arrosto alle erbe aromatiche

Si tratta di un piatto molto tradizionale e per questo considerato semplice. Ma come per tutte le ricette facili ci sono delle insidie. Per ottenere patate al forno croccantissime, potrete lasciarle con la buccia (lavandole prima molto bene) oppure potrete sbollentare per pochi minuti gli spicchi di patate in acqua bollente, scolarle, asciugarle molto bene e passare alla cottura in forno. Accompagnatele con una sinuosa maionese vegana che si prepara in pochi minuti e farete un figurone.

Chips di zucca

Un altro modo per iniziare con gusto la cena di San Valentino veggie, sono le chips di zucca. Croccanti, colorate e speziate, queste chips sono perfette come antipasto leggero o per un aperitivo servite con un buon drink non troppo alcolico.

Primi piatti vegan per San Valentino

Per molti il primo piatto è quello più importante di una cena. Ricordate di cuocere la pasta al dente e di non lesinare con l’uso dell’olio extravergine di oliva per mantecare la pasta in modo che sia cremosa al punto giusto. Per quanto riguarda la vellutata, quella che segue è solo una proposta, nulla vi vieta di sostituire le patate viola con le patate tradizionali o con altri ortaggi come cavolfiore, zucca o sedano rapa.

Paccheri con datterini gialli e capperi

La semplicità spesso è un vero lusso. Infatti non c’è nulla di più elegante di questo primo piatto vegan a base di paccheri con pomodorini gialli e capperi. Per aggiungere un tocco glamour a questo piatto, potrete arricchirlo con germogli colorati che non cambieranno il sapore ma renderanno il piatto davvero chic.

Malloreddus al ragù ortolano

Leggeri e gustosi, i malloreddus al ragù ortolano sono perfetti per questa cena così importante. Ricordate di non stracuocere le verdure che dovranno restare croccanti. Le erbe aromatiche sono importanti, ma non dimenticate di aggiungere una spolverata di peperoncino per dare una nota di carattere al piatto.

Vellutata di patate viola

Calda, raffinata ed elegante, la vellutata di patate viola è anche molto bella da vedere. Guarnitela con crumble di crackers vegani, qualche fogliolina di timo e anche qualche fiore edibile.

Secondi piatti vegan per San Valentino

I secondi piatti vegan proposti per questo menu romantico così speciale non sono di certo contorni, ma vere e proprie portate. A questo punto della cena dovreste giù essere quasi pieni, ma se siete di buona forchetta, non esagerate con contorni e intingoli: una bella insalata fresca sarà sufficiente, magari arricchita con chicchi di melograno, spicchi di arancia e semi misti.

Melanzane in gremolada

Si tratta di una ricetta vegan ispirata alla cucina milanese. Le melanzane in gremolada sono perfette calde, ma anche a temperatura ambiente e questo gioca a vostro favore perché potrete prepararle in anticipo e dedicarvi alle altre portate.

Indivia arrosto con vinaigrette

Il sapore acidulo e lievemente amaro di questa ricetta vi conquisterà dal primo assaggio. L’indivia arrosto con vinaigrette può essere arricchita con una granella di frutta secca prima del servizio.

Involtini di radicchio

Dal colore accattivante e dal gusto intenso, gli involtini di radicchio sono perfetti come ultima portata salata del menu di San Valentino. Potrete farcirli come da ricetta, ma anche con tofu o patate schiacciate e rosmarino.

Dolci per la cena di San Valentino vegan

È il dessert di San Valentino è la portata principale del menu, cercate di presentarlo sempre in mono porzioni, che sono decisamente più adatte all’occasione. Il consiglio è quello di non esagerare con lo zucchero, questa regola vale per tutti i dolci. Questo perché non dovrà risultare stucchevole ma dovrà farvi venire voglia di finirlo.

Tiramisù vegan

Se siete amanti delle ricette tradizionali, ecco che il tiramisù vegan è il degno modo per chiudere la cena di San Valentino. Preparatelo in anticipo e conservatelo in frigorifero in modo che arrivi fresco e compatto al momento del dessert. Se volete aggiungere stile al vostro tiramisù non vi resterà che prepararlo in piccole coppette monoporzione e arricchirlo con gocce di cioccolato fondente.

Mousse vegan di cioccolato

Esiste qualcosa di più sinuoso della mousse di cioccolato vegan per chiudere con dolcezza questa cena romantica? La risposta è no. Potrete mettere anche qui dei fiori eduli, ma anche qualche piccolo frutto rosso per decorare.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963