BUONISSIMO
Seguici

Frittura di calamari

La frittura di calamari viene realizzato immergendo i calamari lavati e tagliati a rondelle nella farina e quindi friggendoli nell’olio bollente. Una volta pronti verranno servito con degli spicchi di limone come guarnizione.

Vota:
CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Frittura di calamari
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Colli Euganei DOC Pinot Bianco
  • COSTO: Medio
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 10 min di preparazione20 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Frittura di calamari

    Lavate accuratamente i calamari, privandoli degli occhi, del becco e delle interiora. A parte preparate una pastella con 100 grammi di farina, 200 grammi di acqua e un pizzico di sale.

  2. Frittura di calamari

    Tagliate i calamari a rondelle e dividete i ciuffi di tentacoli in due, passateli nella farina asciutta e poi nella pastella assicurandovi che aderisca a tutta la superficie, poi immergeteli nell'olio per frittura già a temperatura alta. Lasciate friggere quindi a fuoco medio finchè la pastella non apparirà dorata.

  3. Frittura di calamari

    Togliere i calamari fritti dall'olio disponendoli in un piatto con un tovagliolo di carta sul fondo per eliminare l'eccesso d'olio, poi serviteli caldi accompagnati da spicchi di limone.

Domande frequenti

Quale farina utilizzare per friggere i calamari?

Ce ne sono diverse. La semola rimacinata di grano duro, ad esempio, dona croccantezza e doratura. L'amido di frumento, invece, assorbe maggiormente l'olio. In alternativa c'è la farina di riso, che rende i calamari più asciutti.

Come si fa a non far schizzare i calamari fritti?

Per evitare che i calamari fritti schizzino si può utilizzare del sale grosso. Questo va aggiunto sul fondo della padella prima di far cuocere l'olio.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963