BUONISSIMO
Seguici

Buche de Noel

Il buche de Noel si prepara iniziando da un impasto fatto di uova, zucchero a velo, farina, fecola e vaniglia che verrà messo a cuocere in forno. Intanto si preparerà uno sciroppo con zucchero, acqua e rum. Ecco i passaggi per il buche de Noel.

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: ASTI SPUMANTE
  • DOSI: 6
  • NAZIONE: FRANCIA
  • TEMPO: 30 min di preparazione 2h di raffreddamento40 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Buche de Noel

    Montate i tuorli con lo zucchero a velo finchè sono gonfi e bianchi. Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale.

  2. Buche de Noel

    Setacciate insieme farina, fecola e vaniglia ed amalgamatele alla crema di uova, aggiungete delicatamente gli albumi montati.

  3. Buche de Noel

    Imburrate ed infarinate uno stampo a cassetta di 1,5 litro, versatevi il composto e cuocete per 30 minuti in forno caldo a 190°. Sformate e lasciate raffreddare sulla gratella.

  4. Buche de Noel

    Fate bollire per 5 minuti lo zucchero con 1/2 bicchiere d'acqua. Quando lo sciroppo è freddo mescolatevi la metà del rum. Schiacciate i marron glaces con il rum rimasto, unite 2 cucchiai di panna ed il cacao, quindi montate la rimanente panna ed amalgamatela con delicatezza.

  5. Buche de Noel

    Tagliate obliquamente le estremità del dolce preparato e dividetelo in 2 o 3 strati in funzione dello spessore. Bagnate ogni strato con lo sciroppo, spalmate con la crema e ricomponete il dolce avvolgendolo su se stesso.

  6. Buche de Noel

    Spalmatene le estremità con il burro lavorato con 1/2 cucchiaino di zucchero a velo ed un pizzico di cacao, ricoprite tutta la superficie con la crema di marron glaces, e rigate con la forchetta. Cospargete con zucchero a velo e decorate con riccioli di cioccolato.

Consigli

In Francia questa ricetta si rapporta ad una leggenda natalizia: prima dell'apparizione del carbone, del gas e dell'elettricità come mezzo di riscaldamento, il solo combustibile che si conosceva era il legno. Perciò il ceppo di abete venne naturalmente a simboleggiare al tempo stesso il fuoco che dispensa il caldo ed il bambino Gesù, portatore di luce. La notte di Natale, un ceppo di abete veniva cerimoniosamente portato a casa per deporlo nel focolare domestico. Il suo legame col bambino Gesù viene dal fatto che è un albero coricato come un neonato, ma verrà un giorno dove l'albero coricato sarà innalzato, (a Pasqua) per simboleggiare che dopo aver subito il supplizio risorgerà a nuova vita come il bosco che risorge dopo un incendio. Da questa tradizione prende il nome la ricetta che vi proponiamo.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963