BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Cacao amaro in polvere

Grazie al suo sapore deciso il cacao amaro in polvere viene impiegato in moltissime ricette non solo di dolci, ma anche di primi o secondi piatti. Conosciamo meglio le sue caratteristiche. Cacao amaro in polvere

Cacao amaro in polvere, proprietà principali

Il cacao amaro in polvere deriva della macinazione delle fave precedentemente essiccate, con separazione dalla massa burrosa presente nello stesso seme. La pianta da cui si ricavano i chicchi è un albero sempreverde della famiglia delle Theobroma che cresce in diversi Paesi del mondo che stanno in una fascia di 20 gradi a nord e a sud dell’Equatore – come il Ghana, la Costa d’Avorio e la Nigeria – ma oggi i suoi semi sono esportati e lavorati pressoché ovunque. Delle tre varietà esistenti – cacao criollo, molto aromatico, cacao forastero, dal sapore forte, e cacao trinitario, con caratteristiche intermedie -, quella utilizzata nella realizzazione della polvere è la tipologia dal gusto più deciso. In cucina viene impiegato sia nella preparazione di dolci che di salse per accompagnare frutta e piatti a base di carne – o cacciagione come la lepre in salmì – e formaggi dal gusto molto forte come il pecorino.

Cacao amaro in polvere, valori nutrizionali

Il cacao amaro in polvere fornisce 355 calorie ogni 100 g. Contiene perlopiù lipidi – non colesterolo – e proteine, oltre a una parte inferiore di carboidrati, quasi esclusivamente amido. Tra le vitamine sono ben rappresentate quelle del gruppo B, ma anche la A, mentre tra i sali minerali ricordiamo buone quantità di fosforo, calcio e ferro.

Cacao amaro in polvere, benefici e controindicazioni

Interessanti sono le numerose qualità del cacao amaro in polvere. Innanzitutto è probabilmente uno dei più potenti antiossidanti naturali esistenti, benefico per il cuore, le arterie e il tono vascolare in genere. Inoltre ha un effetto dermoprotettivo contro il sole e previene la formazione di eritemi, previene le malattie neurogenerative stimolando il sistema cerebrale e nervoso, migliora l’umore e combatte l’insulino-resistenza, motivo per cui può essere consumato anche dai diabetici. A differenza di ciò che si crede, consumato nelle giuste dosi, ha addirittura un ruolo positivo nel mantenimento del peso e in un potenziale dimagrimento. Da evitare in caso di allergia e in caso di tachicardia.

 

Domande frequenti

Quanto dura il cacao amaro in polvere?

Se ben conservato e ricavato da fave di cacao tostate, il cacao amaro in polvere può essere conservato anche per un anno. Si raccomanda di riporlo in un luogo asciutto e lontano da odori estranei, sigillato contro i parassiti, ad una temperatura di circa 14-20°C.

  1. Torta al cioccolato
  2. Sanguinaccio dolce
  3. Torta magica al cacao
  4. Pignolata
  5. Charlotte di pandoro al caffè
  6. Ricetta torta ricciolina con cioccolato e mandorle
  7. Ciambellone classico
  8. Torta di cioccolato senza uova
  9. Cookies al cacao e gocce di cioccolato
  10. Ricetta Tiramisù senza uova e panna

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963