BUONISSIMO
Seguici

Sfince di San Giuseppe

Le sfince di San Giuseppe sono preparate con un impasto semplice e senza uova, è una ricetta preparata in tutto il periodo carnevalizio e che conosce una rifioritura speciale in occasione della festa di San Giuseppe. Ecco i passaggi per le sfince di San Giuseppe.

Vota:
CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Sfince di San Giuseppe
  • DIFFICOLTÀ: Media
  • ABBINAMENTO: -
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: Sicilia
  • DOSI PER: 10 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 25 min di preparazione 1h di lievitazione20 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Sfince di San Giuseppe

    Fate la fontana con la farina e sale, ponete al centro il lievito sciolto in latte tiepido, le patate passate al setaccio, zucchero, scorza di limone grattugiata e impastate con il latte tiepido, aggiungendo anche la margarina ammorbidita, incorporando latte  per ottenere un impasto liscio e morbido ma non appiccicoso.

  2. Sfince di San Giuseppe

    Avvolgete in uno strofinaccio leggermente infarinato e fate lievitare in luogo caldo e riparato dalle correnti d'aria sino al raddoppio del volume dell'impasto.

  3. Sfince di San Giuseppe

    Prelevate quindi con un pizzico di indice e pollice dei mucchietti di impasto grossi quanto una pallina da golf, date loro una forma rotonda a polpetta e fate friggere in abbondante olio caldo.

  4. Sfince di San Giuseppe

    A piacere riempite di ricotta di pecora lavorata con lo zucchero oppure di crema pasticcera e spolverizzate di zucchero a velo.

Consigli

Sempre per San Giuseppe ad Alcamo si preparano due tipi di biscottini: i “cuciddàti”, sorta di taralli impastati semplicemente con acqua, farina e sale, che le bambine portano come braccialetti, ed i “Bastoni di San Giuseppe”, fatti con lo stesso impasto.

Domande frequenti

Come friggere le sfince di San Giuseppe?

Dopo aver preparato l'impasto è necessario scaldare l'olio e portarlo a 160-165°, versare l'impasto con l'aiuto di un cucchiaio e girarle per avere una doratura su tutti i lati per almeno 10-15 minuti. È consigliato friggere poche sfince in modo tale da non abbassare la temperatura dell'olio.

Come conservare le sfince di San Giuseppe?

È consigliato mangiarle subito dopo averle preparate. In alternativa si possono conservare in frigorifero per un giorno all'interno di un contenitore ermetico chiuso.

Qual è la storia della sfince di San Giuseppe?

Il nome "sfince" deriva dal latino e significa "spugna". Furono inventate dalle suore del Monastero delle Stimmate di San Francesco come dolci poveri. Nel tempo, però, i pasticcieri rivisitarono la ricetta fino ad ottenere l'attuale sfince di San Giuseppe.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963