BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Salsa Worcestershire

La salsa Worcestershire, tanto apprezzata soprattutto dagli amanti del barbecue, ha un gusto sfizioso e leggermente piccante: ecco i suoi valori nutrizionali. Salsa Worcestershire

Salsa Worcestershire, proprietà principali

La salsa Worcestershire (detta anche salsa Worcester) è d’origine inglese e deve il suo nome alla contea di Worchestershire, in Inghilterra, dove fu di fatto inventata. Risale al 1835, ad opera di due farmacisti che tentarono di replicare una salsa di origine indiana: l’esperimento fallì, ma diedero vita ad una delle salse ancora oggi più diffuse al mondo. Si tratta di un prodotto dal colore scuro e dal gusto agrodolce, seppur lievemente piccante. La composizione di questa salsa è ricchissima: troviamo cipolle, aglio, colatura di alici, erbe aromatiche, peperoncino e chiodi di garofano. La ricetta originale prevede inoltre un periodo d’invecchiamento di tre anni in botti di legno.

Salsa Worcestershire, valori nutrizionali

Il contenuto calorico della salsa Worcestershire è abbastanza contenuto: si tratta di circa 73 kcal per 100 grammi di prodotto. L’apporto energetico è fornito principalmente da carboidrati, mentre proteine e grassi sono presenti in misura trascurabile. Ad ogni modo stiamo parlando di una salsa che viene usata in dosi di pochi grammi, sia in cucina che in alcuni cocktail, per cui l’apporto calorico assume un valore relativo. Dal punto di vista dei sali minerali troviamo buone concentrazioni di calcio, ferro e potassio, oltre a rilevanti quantità di sodio. Sia le fibre che il colesterolo sono pressoché irrilevanti.

Salsa Worcestershire, benefici e controindicazioni

La salsa Worcestershire è un prodotto adatto a qualunque tipo di dieta. Può essere consumata da celiaci a vegani e non presenta controindicazioni per gli intolleranti al lattosio. Questa salsa, visto il basso contenuto calorico e la bassa percentuale di grassi, è da preferire sicuramente ad altre salse ben più pesanti e caloriche. Tuttavia l’alta concentrazione di un minerale come il sodio può avere effetti indesiderati sui livelli della pressione sanguigna. Si tratta pertanto di un prodotto da evitare, o da usare con moderazione, in caso di ipertensione.

LEGGI TUTTO
  1. Ossibuchi di maiale piccanti
  2. Quiche al brie e pancetta
  3. Caesar salad
  4. Lamb chops
  5. Teteun in salsa
  6. Insalata latina
  7. Antipasto in insalata
  8. Pomodori ripieni di crudités
  9. Sedanini alla frutta esotica
  10. Insalata Gran Paradiso

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963