BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Noce moscata

La noce moscata è una profumatissima spezia adoperata sia per la preparazione di ricette dolci che per aromatizzare piatti di pasta, principalmente al forno. Conosciamo meglio le sue caratteristiche. Noce moscata

Noce moscata, proprietà principali

Coltivata in alcuni Paesi tropicali, soprattutto nell’arcipelago delle Molucche, l’albero di noce moscata inizia a dare i suoi frutti solo dopo 10 anni ma continua poi per altri 70. La spezia è composta dal frutto, la noce moscata vera e propria, e dal suo rivestimento, il macis, anch’esso utilizzato come insaporitore. Per separarli è necessario che secchino su braci di legna al sole – in questo caso fino a 8 settimane. La noce moscata è reperibile in commercio sia in polvere che intera, da preferire perché contiene olii essenziali ricchi di aroma e sapore. L’uso forse più diffuso in cucina è nella besciamella e nel ripieno di tortellini, ravioli o cannelloni, ma può essere utilizzata anche per insaporire la salsa di cipolle, il purè di patate e i cavolini di Bruxelles, oppure torte, creme e budini. Interessante l’impiego nel vin brulé, in alcuni cocktail caraibici e nell’egg-nog, una bevanda inglese preparata con latte, liquori e uova.

Noce moscata, valori nutrizionali

La noce moscata fornisce 525 calorie ogni 100 g. Contiene perlopiù carboidrati, di cui circa la metà zuccheri, grassi e un’alta dose di fibre, oltre a una minima parte di proteine. Tra le vitamine sono ben rappresentate quelle del gruppo B e la C, ma anche folati, mentre tra i sali minerali ricordiamo buone quantità di potassio, fosforo, calcio e magnesio, oltre a sodio, ferro, manganese, zinco rame e selenio.

Noce moscata, benefici e controindicazioni

La noce moscata favorisce la digestione, calmando anche nausea, vomito e diarrea. Inoltre è antisettica, antibatterica, antinfiammatoria e analgesica. Inoltre serve a superare la stanchezza, è amica del cuore e del sistema circolatorio, oltre a diminuire lo stress. Gli impacchi sono un ottimo antidolorifico, l’uso esterno dell’olio essenziale è eccellente contro reumatismigengiviti, nevralgie dentali o ulcere della bocca. Da consumare con moderazione per non avere sovraeccitazione nervosa e allucinazioni.

 

 

  1. Sformato di carote
  2. Mousse di pesce in salsa rosa
  3. Paté vegetariano
  4. Crocchette di uova alla marchigiana
  5. Crocchette agli spinaci e al bacon
  6. Crocchette di zucca rossa e cavolfiore
  7. Crocchette di spinaci
  8. Scones di mele allo zenzero gluten free
  9. Filetti di limanda al parmigiano
  10. Agnolotti del plin

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963