BUONISSIMO
Seguici

Ricetta pasta fresca di semola rimacinata

Tutti conosciamo la pasta fresca all’uovo, quella delle nonne! Ma in pochi sappiamo di che si tratta quando si parla di pasta fresca di semola rimacinata di grano duro! Diciamo pure che il procedimento è lo stesso, ma l’effetto finale è un po’ diverso.

È una ricetta che si tramanda di generazione in generazione, che al sol pensiero rievoca ricordi lontani, di quando eravamo piccoli e ci piaceva rubare una tagliatella sul tavolo ancora sporco di farina. Farina e acqua! Non serve altro per preparare un’infinità di piatti con un impasto semplice e veloce.

Dalla lasagna alle paste più semplici, come trofie, tagliatelle, scialatielli, … potremmo continuare all’infinito. È una pasta fatta in casa e senza uova, che restituisce sempre un effetto spettacolare e più leggero, rispetto a quella tradizionale.

Se la classica pasta all’uovo è una tradizione tipica bolognese, questa invece è più comune sulle tavole del Sud Italia, dove è quasi scontato che venga fatta sempre senza uova e con questa farina alternativa, l’unica in grado di restituire un effetto più rustico.

La pasta di semola è perfetta per qualsiasi condimento, perché la sua consistenza speciale è in grado di assorbire sughi e salse in odo strepitoso: provate a condirla con un bel ragù di capriolo o con un po’ di pesto.

Vota:
CHE VOTO DAI?
4.5 Grazie per aver votato!
Ricetta pasta fresca di semola rimacinata
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: -
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 30 min di preparazione 1h di riposo
Info nutrizionali
Vegano

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. pasta-fresca-di-semola-rimacinata-01

    Ponete la farina di semola in una planetaria o su un piano di lavoro, facendo un buco al centro nel quale verserete l'acqua, un pizzico di sale e l'olio evo a filo.

  2. pasta-fresca-di-semola-rimacinata-02

    Versate l'acqua un po' alla volta fino al suo completo assorbimento e continuate a impastare direttamente con le mani o con la planetaria munita di frusta K a velocità media fino a ottenere un panetto morbido e sodo. È consigliabile non aggiungere farina all'impasto durante la lavorazione se questo dovesse risultare molle, l'importante è continuare a lavorarlo fino a renderlo elastico e malleabile.

  3. pasta-fresca-di-semola-rimacinata-03

    Ricoprite il panetto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare per un'oretta circa a temperatura ambiente.

  4. pasta-fresca-di-semola-rimacinata-04

    Una volta trascorso il tempo di riposo, riprendete l'impasto e, prendendo un pezzo alla volta, create con le mani o con la macchina tirapasta il formato di pasta desiderato.

    Sistemata la pasta su una spianatoia infarinata e ricopritela con un canovaccio fino al momento della cottura.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla