BUONISSIMO
Seguici

Gnocco fritto

Lo gnocco fritto è un gustoso antipasto tipico dell’Emilia Romagna e in particolare delle province di Modena e Reggio Emilia, di cui si riconoscono diverse varianti a seconda delle varie località: crescentine, chizze, chisulein e torta fritta. Va gustato in abbinamento a salumi e formaggi.

 

Come fare lo gnocco fritto

 

Il delizioso gnocco fritto si prepara impastando farina con sale, strutto e lievito, oltre che con vari cucchiai di acqua tiepida. Tutti i procedimenti della ricetta, molto facile e veloce, sono illustrati nel dettaglio.

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Gnocco fritto
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • SI ACCOMPAGNA CON: COLLI DI PARMA LAMBRUSCO DOC
  • DOSI: 6
  • CUCINA REGIONALE: EMILIA-ROMAGNA
  • TEMPO: 20 min di preparazione 1h di lievitazione20 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Gnocco fritto

    Setacciate a fontana la farina sulla spianatoia e aggiungete il sale, lo strutto (o l'olio) e il lievito sciolto nell'acqua tiepida. Lavorate bene il tutto

  2. Gnocco fritto

    Lasciate lievitare questo impasto in luogo tiepido per un'oretta. Stendete la pasta, col matterello o con la macchinetta, in una sfoglia alta 3 mm circa. Tagliatela a rombi e friggeteli nell'olio bollente, pochi per volta

  3. Gnocco fritto

    Sgocciolate gli "gnocchi" gonfi e dorati e serviteli caldissimi in accompagnamento a salumi e formaggi

Domande frequenti

Come conservare lo gnocco fritto?

Lo gnocco fritto già cotto può essere conservato per un paio di giorni in un contenitore ermetico mentre l’impasto può essere surgelato in freezer.

Come congelare lo gnocco fritto?

Potete congelare l'impasto dopo la lievitazione o dopo aver tagliato gli gnocchi, da riporre prima su un vassoio e successivamente, una volta congelati, all'interno dei sacchetti alimentari.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963