BUONISSIMO
Seguici

Purè di fave

Le fave sono il simbolo della primavera per eccellenza. La loro finsetra temporale per consumarle fresche e’ relativamente breve, si va da fine aprile a fine maggio. Tuttavia possono essere conservate facendole seccare. Con le fave secche si possono fare piatti invernali deliziosi come U maccu ri favi, uno dei piatti cardine della cucina povera siciliana.

La storia di questo baccello prelibato risale a 5 mila anni fa. Nell’antica Grecia venivano cotte e offerte a Bacco e Mercurio per le anime dei morti. Aristofane, nel 450 a.C., parla di una pietanza a base di fave schiacciate e cicoria: Le fave di Eracle.

In passato, venivano consumate dai contadini e dai ceti meno abbienti per questo, chiamavano le “carne dei poveri“.

CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Purè di fave
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: -
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 15 min di preparazione7 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Fave, caratteristiche e ricette

    Togliete le fave dal baccello e sgusciatele con cura. Questa operazione risultera' migliore se immergete le fave in un poco di acqua fredda. In una pentola portate ad ebollizzione abbondante acqua salata con un pizzico di zucchero. A parte preparate una ciotola con acqua e ghiaccio. Sbollentate le fave per circa 2 minuti scolatele e immergetele in acqua e ghiaccio. Questa operazione aiutera' a mantenere il colore.

  2. Blanched broccoli cabbage florets in a sieve in icy water on wooden table

    Pulite i broccoletti. Tagliateli e ripetete l'operazione precedente con le fave. Sbollentate i broccoletti per 4 o 5 minuti e freddateli in acqua e ghiaccio. Tutte le verdure verdi necessitano di una freddatura in ghiaccio e acqua per mantenere il colore degli enzimi naturali.

  3. Purè di fave con la cicoria

    In un frullatore a media  velocita' unite i broccoletti scolati dall'acqua, e le fave. Frullate fino a consistenza purea. Aggiustate di sale e pepe e un cucchiaio di olio evo. Trafserite il composto in una ciotola. Decorate con una foglia di menta. Potete gustarlo con una fetta di pane bruscato, oppure, ancora meglio con del pane guttiau. E una perche' no anche con del pecorino.

Domande frequenti

Come lessare le fave secche?

Per il purè di fave e cicorie, i legumi essiccati hanno bisogno di stare in ammollo. Il tempo in ammollo è variabile perché dipende dalla tipologia di fave: le fave secche con la buccia devono essere immerse in acqua e bicarbonato per circa 24 ore, le fave decorticate per 12 ore, le fave spezzate per circa 5 ore.

Come sbucciare le fave?

Per sbucciare le fave bisogna innanzitutto eliminare l'escrescenza che ricopre il seme della fava facendo pressione con le dita. Indicativo della freschezza della fava sarà la presenza o meno del colore chiaro della stella. Dopo di che, incidete un taglietto sulla buccia per sollevare la pellicina e rimuoverla.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963