BUONISSIMO
Seguici

Crema catalana

La crema catalana è un dolce tipico della cultura spagnola, in particolare una delizia tipica della regione della Catalogna, nel nord del paese. Si tratta di un dessert adatto a tutte le occasioni, che si può gustare anche nella delicatissima versione light.

Come fare la crema catalana

La squisita crema catalana si prepara come una normale crema che, immediatamente prima di essere servita in tavola, va caramellata nella parte superiore con una fiamma viva oppure con un apposito ferro arroventato sulla fiamma. Ecco tutti i passaggi.

Vota:
CHE VOTO DAI?
Grazie per aver votato!
Crema catalana
  • DIFFICOLTÀ: Media
  • ABBINAMENTO: Passito di Pantelleria DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA INTERNAZIONALE: Spagna
  • DOSI PER: 6 Persone
  • CALORIE: 247 kcal
  • TEMPO: 20 min di preparazione 2h di raffreddamento25 min di cottura
Info nutrizionali
PER PORZIONE
Energia 247 kcal
Carboidrati 17,6 g
di cui zuccheri 14,3 g
Proteine 4 g
Grassi 18,7 g
di cui saturi 11 g
Fibre 0,5 g

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Per il caramello

Preparazione

  1. Crema catalana

    Versate il latte con la cannella e la buccia di limone in un bollilatte e levatelo dal fuoco appena prima che inizi l'ebollizione, lasciandolo raffreddare; nel frattempo in un'altra terrina montate a crema i tuorli con lo zucchero

  2. Crema catalana

    Usate un po' del latte per sciogliere in una tazzina l'amido di mais, quindi unite il resto del latte ai tuorli montati facendoli poi riscaldare a fiamma bassissima e mescolando continuamente

  3. Crema catalana

    Appena la crema inizia ad addensarsi aggiungete l'amido di mais, continuando a mescolare e facendo attenzione che la crema non vada in ebollizione; dopo circa 15 minuti la crema si farà gialla, indice che la cottura è terminata

  4. Crema catalana

    Versate la crema così ottenuta in ciotoline singole e lasciatela raffreddare prima all'esterno, poi all'interno del frigo per almeno un paio d'ore

  5. Crema catalana

    A questo punto, prima di servire la crema catalana, dovrete caramellare lo zucchero di canna sulla superficie e per farlo avete a disposizione diversi sistemi

  6. Crema catalana

    Il primo fa uso di un apposito ferro, chiamato "ferro per cremar" che viene arroventato per 10 minuti sulla fiamma e poi posato sullo zucchero che viene caramellato all'istante

  7. Crema catalana

    Un altro sistema è quello di mettere le ciotoline nel forno immerse in acqua e ghiaccio col grill acceso per qualche minuto in modo da caramellare lo zucchero senza riscaldare la crema

  8. crema catalana

    Un terzo sistema ricorre invece a un saldatore a gas acquistabile dal ferramenta che in pochi istanti ottiene l'effetto desiderato. A quel punto potete servire la crema catalana in tavola

Domande frequenti

Che differenza c'è tra crema catalana e creme brulée?

La creme brulée è cotta a bagnomaria, così come il creme caramel e il latte alla portoghese, mentre la crema catalana viene cotta sul fuoco e addensata grazie all'aggiunta di un amido, proprio come nel caso della crema pasticcera.

Chi ha inventato la crema catalana?

Secondo la leggenda questa crema fu un'invenzione di alcune monache catalane. Un vescovo andò in visita al loro convento e le monache, per accoglierlo, gli prepararono un budino che però risultò troppo liquido. Le monache allora aggiunsero dello zucchero caramellato caldo e quando lo servirono il vescovo gridò: "crema!".

Come conservare la crema catalana?

La crema catalana si può conservare per un giorno in frigorifero, avvolgendo la terrina con della pellicola trasparente.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla