BUONISSIMO
Seguici

Gnocchi di patate

Buonissimi, divertenti da preparare e succulenti da mangiare: sono gli gnocchi di patate. Oltre a essere un piatto ricco, buono e nutriente, mettono anche di buonumore perché prepararli è una gioia che spesso coinvolge tutta la famiglia.

Partiamo dalle basi: quali patate utilizzare? Di solito si scelgono le patate bianche, e addirittura un po’ vecchie. Perché? Sono quelle che con il passare del tempo hanno perso la maggior parte della loro acqua e che quindi risulteranno perfette perché più farinose.

Nel caso non le trovaste, potete scegliere di usare anche delle patate rosse, che in comunque andranno cotte in acqua bollente senza essere sbucciate. Altro accorgimento: la farina! È di fondamentale importanza dosarla un po’ a occhio.

In questa ricetta trovate la grammatura precisa, ma dato che dipende dall’umidità, dal tipo di patata e da quanta acqua contiene, fate sì di ottenere sempre un impasto sodo e morbido, senza mettere troppa farina e rischiare di ottenere uno gnocco gommoso.

Questo piatto può essere anche congelato: basta riporlo in freezer per una ventina di minuti e quindi in un sacchetto alimentare. Poi basterà versare gli gnocchi in acqua salata e bollente per cuocerli senza neppure bisogno di scongelarli prima. Conditeli poi con del pesto oppure con del ragù!

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Gnocchi di patate
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Grignolino d'Asti DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: -
  • TEMPO: 20 min di preparazione40 min di cottura

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Patate in acqua di cottura

    Lessate le patate sistemandole in una pentola con acqua fredda, lasciandole cuocere una quarantina di minuti e quindi scolandole e pelandole ancora calde.

  2. Impasto gnocchi

    Schiacciate le patate sulla farina versata su una spianatoia e aggiungete uovo battuto e sale, impastando con le mani fino a ottenere un impasto morbido e compatto.

  3. pasta

    Prendete piccole parti di impasto e stendetele con le dita fino a ottenere filoncini spessi un paio di centimetri, da tagliare a tocchetti e da premere col pollice affinché assumano la classica forma degli gnocchi. Di tanto in tanto gettate altra farina sulla spianatoia.

  4. gnocchi-patate

    Sistemate gli gnocchi su un vassoietto, ben distanziati, e versateli in acqua bollente e salata per alcuni minuti.

Consigli

Gli gnocchi di patate possono essere anche congelati: basta riporli in freezer per una ventina di minuti e quindi in un sacchetto alimentare. Quando lo riterrete opportuno, basterà versare gli gnocchi in acqua salata e bollente per cuocerli senza neppure bisogno di scongelarli prima.

Domande frequenti

Quanti grammi di gnocchi a persona?

Considerando che gli gnocchi in cottura non assorbono molta acqua, si consigliano circa 200 grammi a persona.

Che vino abbinare agli gnocchi di patate?

Agli gnocchi di patate si abbinano bene i vini bianchi di buona struttura ed elevata freschezza.

Chi ha inventato gli gnocchi di patate?

Gli gnocchi di patate hanno origini molto antiche che risalgono al XVI secolo, periodo in cui ebbe inizio l'importazione delle patate dall'America. L'invenzione di tale ricetta si deve ai sorrentini.

Come si conservano gli gnocchi di patate?

Dopo averli lasciati raffreddare, bisogna trasferire gli gnocchi in frigo all'interno di un recipiente per alimenti, preferibilmente di vetro, a chiusura ermetica. Si possono conservare per 2-3 giorni.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963