BUONISSIMO
Seguici

Olive sotto sale

Hai voglia di olive sotto sale? Più che comprensibile: sono buonissime e lasciano in bocca un sapore vivace e brioso che mette di buonumore.

Come preparare le olive sotto sale

Preparare le olive sotto sale e acqua, le classiche olive verdi in salamoia, non è particolarmente difficile ma è una procedura piuttosto lunga e complessa: si realizzano lavando accuratamente le olive e pungendole con un ago per poi porle in un contenitore coprendole d’acqua e cenere. Quindi vanno conservate in acqua e sale, ma occhio al dosaggio: ogni litro d’acqua deve contenere almeno il 15% di sale da cucina, precauzione necessaria per evitare rischi legati alla possibile contaminazione tra olive sotto sale e botulino.

Olive sotto sale VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: ALTA
  • VINO: -
  • DOSI: 6
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: -
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Olive 4 kg
  • Cenere di legna q.b.
  • Sale 600 g
  • Acqua 4 l

Preparazione

  1. Olive verdi in salamoia

    Lavare le olive (devono essere sanissime) e pungerle con un ago. Metterle in un contenitore e coprirle d'acqua e cenere (un chilogrammo per 4 chilogrammi di olive). Badare che siano sempre immerse.

  2. Olive verdi in salamoia

    Mescolare e lasciarle a bagno finché non diventano morbide (effettuare il primo controllo già il giorno dopo).

  3. Olive verdi in salamoia

    Scolarle, sciacquarle, e lasciarle per 5 giorni sotto acqua corrente oppure a bagno nel contenitore provvedendo però a cambiare l'acqua 7-8 volte al giorno.

  4. Olive verdi in salamoia

    Il sesto giorno scolarle e distribuirle in vasi di terracotta o di vetro. Preparare la salamoia facendo bollire per 5 minuti 100 grammi di sale per litro d'acqua. Lasciarla raffreddare, poi con essa coprire le olive e chiudere i vasi.

Consigli

Il periodo di preparazione delle olive verdi in salamoia è in autunno ed inverno. La consumazione potrà avvenire dopo 60 giorni, una volta che la salamoia abbia cotto le olive. Prima variante: lasciare le olive in acqua fredda per un paio di giorni cambiando spesso l'acqua; porle nei vasi con una salamoia fatta bollendo acqua con sale (150 grammi per litro), chiodi di garofano, scorza di limone, semi di finocchio. Seconda variante: lasciare le olive all'aria per un giorno su un sacco. Metterle a bagno in acqua per 5 giorni. Scolarle e coprirle con acqua fatta bollire con sale (150 grammi per litro) e rametti di finocchio. Tenerle immerse per una settimana schiumando il velo che si formerà. Scolarle e coprirle d'acqua bollita con sale (150 grammi per litro). Chiudere e conservare.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963