BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Cicoria

La cicoria è un ortaggio dal gusto amarognolo ideale nella preparazione di minestre e torte rustiche, ma anche per accompagnare piatti a base di carne o pesce. Conosciamo le sue caratteristiche. In primo piano, su sfondo bianco, spicca il verde intenso di una testa di cicoria dalle foglie frastagliate, pronta per essere utilizzata in cucina

Cicoria, proprietà principali

La cicoria comune è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae che cresce nell’area mediterranea e in Europa Centrale. Può essere spontanea o coltivata e le sue foglie hanno un caratteristico gusto amaro. È principalmente a raccolta autunnale e invernale, sebbene esistano alcune varietà da taglio a consumo estivo. Le varietà di cicoria presentano fogge e colorazioni diverse: tra quelle da cespo ricordiamo la pan di zucchero, la catalogna, Bianca di Milano, la Ceriolo verde e la Ceriolo rossa, la scarola, la Witloof o di Bruxelles ossia la belga; tra quelle da taglio la lingua di cane o Spadona e la Trieste; tra quelle da radice il soncino e il cicorino; tra quelle a foglie rosse diversi tipi di radicchio.

Per sceglierla fresca bisogna fare attenzione a che le foglie siano croccanti e carnose, i fusti eretti e serrati fra loro, mentre per conservarla al meglio è sufficiente metterla in frigorifero dove dura anche una settimana. Invece per cucinarla è possibile grigliarla, lessarla per una quindicina di minuti, ripassarla in padella o semplicemente utilizzarla cruda nella preparazione di insalate.

Cicoria, valori nutrizionali

La cicoria fornisce circa 10 calorie per ogni 100 g di prodotto. Formata perlopiù da acqua, contiene un buon quantitativo di fibra alimentare e di proteine, oltre a un discreto contenuto di sali minerali – calcio, fosforo e ferro in primis – e vitamine – C, ma anche quelle del gruppo B e in minima parte la A.

Cicoria, benefici e controindicazioni

In generale, la cicoria svolge un’importante azione depurativa e disintossicante: stimola le funzioni dell’intestino, del fegato e dei reni soprattutto grazie alle sostanze amare presenti nelle sue radici, e abbassa i livelli di glicemia e colesterolo nel sangue. Ha inoltre proprietà digestive, astringenti, diuretichelassative e cardiotoniche.

 

Domande frequenti

Come pulire la cicoria?

Per pulire la cicoria, basta eliminare l'estremità terrosa e dividere le varie parti del cespo. Vanno eliminate le foglie danneggiate, quindi va lasciata a bagno in una ciotola o nel lavello della cucina. Bisogna sciacquarla almeno un paio di volte, fino a quando l'acqua non uscirà pulita.

  1. Ricetta fave e cicoria
  2. Zuppa di fave e cicoria
  3. Cicoria in insalata primavera
  4. Coppa di gamberi in agrodolce
  5. Pàté di sgombro affumicato
  6. Insalata Feta, Tonno Mare Aperto e verdure di stagione
  7. Rigatoni con agnello e cicoria
  8. Zuppa di fave
  9. Insalata di primavera
  10. Puré di fave e cicorielle

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963