Buonissimo
Seguici

Ricette con Cetrioli

Il cetriolo è una fresca cucurbitacea estiva dalle innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, da impiegare sia cruda che cotta. Conosciamo meglio le sue caratteristiche.. Davanti, in centro, alcune fette di cetriolo dalla polpa quasi bianca e con la buccia liscia verde scuro; dietro un cetriolo tagliato a metà e uno intero

Cetriolo, proprietà principali

Il cetriolo è il frutto di una pianta erbacea annuale originaria dell’India. Si tratta di una cucurbitacea proprio come la zucca e le zucchine o il melone e l’anguria, con una superficie che può essere sia verrucosa. Tra le varietà ricordiamo la Ashley, coltivata principalmente in serra con frutti affusolati lunghi circa 20 cm, il Cubit, americano con dimensioni medio corte, il Marketer, anch’esso americano e dal colore verde scuro, il Lungo della Cina, sottile, con pochi semi e dal sapore dolciastro, il Rollison’s Telegraph, il più lungo, verde scuro e con buccia liscia, e il Torpedo, a frutto corto.

Il cetriolo si semina tra febbraio e aprile e si raccoglie in estate, in terreni sempre umidi e ben esposti al sole. Al momento dell’acquisto è bene verificare che le estremità siano dure, la buccia lucida e senza ammaccature; conviene inoltre prendere i pezzi più grandi, con molti semi. Se viene consumato fresco è necessario sfregarlo con una fettina di cetriolo eliminando la schiuma che si forma. Oppure si può cuocere, marinare, mettere in salamoia o sott’aceto.

Cetriolo, valori nutrizionali

Il cetriolo contiene 16 calorie ogni 100 g di prodotto. Pur non raggiungendo il valore di altre verdure, il cetriolo dispone di una discreta quantità di fibre, vitamine B6, C e K nella buccia, oltre a diversi sali minerali tra cui magnesio, fosforo, manganese, potassio e rame. 

Cetriolo, benefici e controindicazioni

Il cetriolo viene impiegato per combattere alcune patologie polmonari ma anche l’artrite e l’artrosi, la calcolosi, la colite, l’acidità di stomaco, le coliche e le irritazioni intestinali, la gotta, l’ulcera e le gastriti in quanto è un ottimo coadiuvante, antinfiammatorio e disintossicante. Conosciuto per il grande potere diuretico, è capace di combattere il colesterolo cattivo, la glicemia e i radicali liberi. Inoltre viene impiegato per purificare la pelle, sanare eczemi, l’acne, le rughe e le screpolature delle labbra. È controindicato in caso di meteorismo.

Domande frequenti

Perché il cetriolo è amaro?

Il cetriolo, così come tutte le altre cucurbitacee, può contenere un gruppo di sostanze biologicamente attive, le cucurbitacine, che hanno un sapore amaro e si formano in seguito a stress indotti da parassiti o da condizioni ambientali avverse. Per togliere l’amaro del cetriolo tagliatene alla sommità una fetta che sfregherete sul cetriolo stesso: si formerà una schiuma che eliminerete.

  1. wraps
  2. Panzanella toscana
  3. Ricetta Pokè bowl
  4. Frullato pompelmo e cetriolo
  5. farfalle HEALTHY
  6. bowl
  7. insalata di mare HEALTHY
  8. Involtini di lattuga con quinoa e verdure HEALTHY
  9. pita israeliane
  10. sorbetto cetriolo menta

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963