BUONISSIMO
Seguici

Baccalà fritto

Il baccalà fritto è una specialità tipica romana molto gustosa, tradizionalmente preparata nel periodo delle festività natalizie: ma non solo. I pezzi di baccalà sono insaporiti dalla pastella in cui sono immersi prima della frittura, operazione che li arricchisce anche in termini di croccantezza. Se si preferisce un baccalà più leggero, ecco la ricetta alla vicentina.

Come fare il baccalà fritto

Il delizioso baccalà fritto viene realizzato partendo dalla pastella, preparata con acqua, farina, olio e sale, che dopo un’oretta di riposa vedrà immerso il pesce. Poi si passa alla frittura vera e propria. Scopriamo come realizzare la ricetta del baccalà fritto.

 

CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Baccalà fritto
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • SI ACCOMPAGNA CON: BREGANZE BIANCO DOC
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: LAZIO
  • TEMPO: 15 min di preparazione 1h di riposo20 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Per la pastella

Preparazione

  1. Baccalà fritto

    Preparate la pastella stemperando la farina con 5 cl di acqua fredda, aggiungendo l'olio e il sale e mescolando bene fino ad avere un impasto liscio, da lasciar riposare per circa un'ora

  2. Baccalà fritto

    Nel frattempo tagliate a pezzi il baccalà, asciugatelo e quindi immergetelo nella pastella. Se si tratta di un pezzo sotto sale, abbiate cura di lasciarlo in ammollo per almeno 24 ore prima della preparazione

  3. merluzzo-fritto

    Friggete i pezzi di baccalà in olio di semi abbondante e ben caldo, sgocciolateli accuratamente sulla carta assorbente, salateli e serviteli immediatamente in tavola

Domande frequenti

Con cosa accompagnare il baccalà fritto?

È consigliato accompagnare il baccalà fritto con delle patate o delle salse.

Come fare il baccalà fritto croccante?

Per renderlo più croccante si consiglia di utilizzare farina di semola mischiata con farina di mais in parti uguali.

Come conservare il baccalà fritto?

Il baccalà fritto può essere conservato a temperatura ambiente in un contenitore ermetico chiuso per poi riscaldarlo in forno.

Come riscaldare il baccalà fritto?

Consigliamo di mangiarlo subito dopo averlo fritto ma se dovesse avanzare è possibile riscaldarlo in forno preriscaldato a 180° e metterlo su una teglia unta di olio per circa 10 minuti.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963