BUONISSIMO
Seguici

Grongo all'arancia

Il grongo all’arancia si prepara sfilettando il pesce e lavandolo prima di cuocerlo in padella con olio e successivamente succo d’arancia, si unirà poi la polpa di pomodoro e a fine cottura si serviranno i filetti con gli spicchi d’arancia bagnando il tutto con il liquido di cottura fatto restringere.

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Grongo all'arancia
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Vermentino di Gallura DOCG
  • COSTO: Medio
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: 624 kcal
  • TEMPO: 45 min di preparazione
Info nutrizionali
PER PORZIONE
Energia 624 kcal
Carboidrati 11,1 g
di cui zuccheri 6,3 g
Proteine 47,3 g
Grassi 43,5 g
di cui saturi 7,9 g
Fibre 1,4 g
Colesterolo 315 mg

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Grongo all’arancia

    Pulite il grongo, evisceratelo e sfilettatelo. Private i filetti della pelle, divideteli in grossi pezzi, quindi lavateli con cura sotto acqua corrente e asciugateli tamponandoli con carta assorbente da cucina delicatamente.

  2. Grongo all’arancia

    In un tegame fate imbiondire l'aglio sbucciato e spezzettato e i pinoli con 2 cucchiai d'olio, poi rosolatevi il grongo. Unite il succo d'arancia e, dopo alcuni minuti, la polpa di pomodoro e il sale. Lasciate cuocere per 15-20 minuti, poi sgocciolate il pesce.

  3. Grongo all’arancia

    Fate restringere a fuoco vivace il fondo di cottura alla metà circa e, quando sarà abbastanza denso, incorporatevi poco alla volta il restante olio, sbattendo con una frusta per emulsionare perfettamente la salsa.

  4. Grongo all’arancia

    Versate un poco di salsa in ogni piatto e distribuitevi i pezzi di grongo. Adagiatevi sopra gli spicchi della 1/2 arancia lavati, separati e pelati al vivo, e servite ben caldo.

Domande frequenti

Che sapore ha il grongo?

Il gusto è abbastanza deciso, presenta una carne soda e saporita.

Come pulire il grongo?

Aiutandosi con un coltello affilato e sottile bisogna spellare il pesce per intero. Occorre poi praticare al centro un taglio verticale e netto, così da creare due tranci grandi. A questo punto basta eliminare la testa e la coda, la lisca centrale e ovviamente le interiora.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla