BUONISSIMO
Seguici

Cavolfiore a pastedda

Il Cavolfiore a pastedda viene realizzato pulendo la verdura, cuocendola e dividendola in cimette, passandole nella pastella e friggendole. Serviremo il cavolfiore ben calde su un piatto da portata.

Cavolfiore a pastedda VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: ALCAMO BIANCO
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 45 min di preparazione
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Cavolfiore 800 g
  • Uova 3
  • Olio per friggere q.b.
  • Farina 00 250 g
  • Acciughe sotto sale 2
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Cavolfiore a pastedda

    Mondate il cavolfiore, eliminando le foglie esterne, lavatelo con cura sotto l'acqua corrente e sgocciolatelo.

  2. Cavolfiore a pastedda

    Portate a ebollizione in una pentola capiente abbondante acqua salata, immergetevi il cavolfiore e fatelo cuocere per circa 20 minuti.

  3. Cavolfiore a pastedda

    Nel frattempo dissalate le acciughe lavandole sotto acqua corrente, diliscatele e sminuzzatele. Preparate una pastella versando la farina in una ciotola e mescolandovi l'acqua necessaria a ottenere un composto abbastanza denso, quindi aggiungetevi le acciughe.

  4. Cavolfiore a pastedda

    Rompete le uova in una ciotola a parte, insaporitele con un pizzico di sale e pepe e sbattetele. Sgocciolate il cavolfiore con un mestolo forato, asciugatelo su un telo da cucina e dividetelo in cimette. Passate le cimette prima nella pastella, poi nelle uova e friggetele in abbondante olio bollente. Servite le cimette "a pastedda" ben calde, su un piatto da portata.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate