BUONISSIMO
Seguici

Baccalà fritto con pastella speciale

Il baccalà fritto alla romana si realizza semplicemente con baccalà ammollato che verrà asciugato, tagliato a listarelle e passato in una pastella a base di farina, burro e acqua, poi verrà fritto in abbondante olio e dopo aver asciugato l’eccesso di olio verrà servito cando in tavola.

Vota:
CHE VOTO DAI?
4 Grazie per aver votato!
Baccalà fritto con pastella speciale
  • DIFFICOLTÀ: Media
  • ABBINAMENTO: Trentino Riesling Italico DOC
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 4 Persone
  • CALORIE: 324.5 kcal
  • TEMPO: 15 min di preparazione30 min di riposo15 min di cottura
Info nutrizionali
PER PORZIONE
Energia 324,5 kcal
Carboidrati 19 g
di cui zuccheri 0,1 g
Proteine 32,9 g
Grassi 11,2 g
di cui saturi 2,9 g
Fibre 0,6 g

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Baccalà fritto alla romana

    Preparate la pastella molto liscia e senza grumi amalgamando la farina con una noce di burro fuso, qualche cucchiaiata di acqua, un pizzico di sale e il lievito di birra, quindi lasciatela riposare per 30 minuti.

  2. 30804400_s

    Asciugate il baccalà e tagliatelo a strisce di 2 centimetri di larghezza, immergete i pezzetti nel composto e poi friggeteli in una padella con abbondante olio bollente.
    Scolate, fate assorbire l'eccesso d'olio su carta assorbente da cucina e servite ben caldo.

Domande frequenti

Come conservare il baccalà fritto alla romana?

Il baccalà fritto alla romana si può conservare in frigo per 1-2 giorni al massimo e riscaldarlo in forno prima di gustarlo.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla