BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Cioccolato bianco

Il cioccolato bianco è un dolce molto amato dai bambini e non solo. Rispetto alla versione al latte, ma soprattutto a quella fondente, la sua lavorazione lo rende molto più dolce. Tutti i dettagli Cioccolato bianco: lavorazione, utilizzi e proprietà

Il cioccolato bianco è una vera prelibatezza. Più recente rispetto al fondente che esiste da tempi antichissimi, è comunque conosciuto e apprezzato a livello mondiale. Si tratta di una vera e propria istituzione. Ecco tutte le sue peculiarità.

Cioccolato bianco, le caratteristiche

Il cioccolato bianco si ottiene dalla lavorazione del burro di cacao, del latte vaccino e dei suoi derivati e del saccarosio. Il suo colore è talmente chiaro da dargli il nome con cui tutti lo conoscono e lo riconoscono. La consistenza è simile a quella del cioccolato al latte, ma si distingue perché non contiene la polvere di cacao. A conferirgli il suo gusto inconfondibile è il burro di cacao. Infatti, per legge, deve esserne presente almeno il 20% (ma ci sono dei casi in cui arriva anche al 45%). Infine, il 14% deve corrispondere a una sostanza secca del latte che si ottiene dalla disidratazione parziale o totale dell’ingrediente in questione; il burro o i grassi del latte devono essere pari al 3,5%.

Cioccolato bianco, i valori nutrizionali

Il cioccolato bianco, ogni 100 grammi di prodotto, contiene 539 kcal (2254 kJ). Di queste 32,09 g sono grassi; 59,24 g carboidrati; 5,87 g proteine; 0,2 g fibre; 59 g zuccheri; 1,3 g acqua. Presenta sali minerali così suddivisi: 199 mg di calcio; 90 mg di sodio; 176 mg di fosforo; 286 mg di potassio; 0,24 mg di ferro; 12 mg di magnesio; 0,74 di zinco; 0,06 di rame e 0,008 mg di manganese; infine 4,5 mcg di selenio. Questa variante di cioccolato contiene anche 9 mcg di vitamina A; 0,063 mg di vitamina B1; 0,282 di B2; 0,745 di B3; 0,608 mg di B5 e 0,056 mg di B6; 7 mcg di folati e una discreta quantità di vitamine K e J.

Cioccolato bianco, i benefici e le controindicazioni

A differenza del cacao in polvere e del cioccolato fondente o al latte, quello bianco non ha proprietà antiossidanti. Tuttavia è più adatto ai bambini, che sono sensibili alla caffeina, perché non contiene molecole nervine stimolanti. Il cioccolato bianco non è indicato per chi ha i livelli di trigliceridi e di glicemia alti, visto l’elevato contenuto di zuccheri. Non è l’ideale neanche per chi soffre di ipercolesterolemia o per chi è intollerante al lattosio. Di contro, ha un contenuto maggiore di calcio, vitamine B2 e A rispetto al cioccolato fondente.

 

  1. Baci di dama al cioccolato
  2. Dolce al lime con sorbetto di mango
  3. Palle di burro
  4. Ricetta scones al cacao
  5. Caramelle fondenti alle patate dolci
  6. Triplo disco di cioccolato con crema al pistacchio e frutti di bosco
  7. Torta caprese al limone e cioccolato bianco
  8. Ricetta Macarons
  9. Ricetta Montblanc
  10. Crema al caffè con fogli di cioccolato

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963