Buonissimo
Seguici

Ricette con Bottarga di tonno

La bottarga è un gustoso condimento prodotto essiccando uova di differenti tipi di pesci e lasciandole stagionare per qualche mese. Conosciamo meglio la bottarga. Sulla sinistra pezzo di bottarga di tonno, sulla destra fette di bottarga; il colore è quello tipico del tonno crudo, rosa quasi rosso; sotto piano in legno

Bottarga di tonno, proprietà principali

La bottarga di tonno è una preparazione alimentare costituita da uova di pesce salate, pressate ed essiccate per 10-15 giorni, quindi stagionate per qualche mese. Per questo motivo si presenta sotto forma di parallelepipedo dal colore che varia dal rosa chiaro a quello scuro, a differenza di quella di muggine che ha un colore ambrato. Ogni pezzo può raggiungere il chilo di peso. Il sapore è deciso, amarognolo e spiccatamente salato.

In Italia la bottarga di tonno – tonno rosso o pinne gialle – viene prodotta principalmente sulle tonnare di Carloforte in Sardegna, di Favignana, Trapani, Marzamemi e San Vito Lo Capo in Sicilia e in Calabria. La produzione inizia intorno a maggio, ma la bottarga è disponibile tutto l’anno. Sembra che i primi a lavorarla furono i fenici, anche se pare siano stati gli arabi a diffonderla: il termine deriva infatti da butārikh che significa “uova di pesce salate“.

Se in Sardegna si usa molto grattugiata sulla pasta, in Sicilia si è soliti tagliarla a fettine sottili e condirla con un filo d’olio. Altro uso comune è sulle tartine, un’alternativa più “rustica” ed economica delle uova di storione e quindi spesso la si utilizza in sostituzione del caviale rosso.

Bottarga di tonno, valori nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale, la bottarga è un alimento molto apprezzato in quanto particolarmente ricco di grassi buoni – che costituiscono il 62% – e proteine – che costituiscono il 38%. Possiede infatti un ottimo valore nutritivo, anche se l’elevato contenuto in sodio e colesterolo ne impongono un utilizzo razionale: 100 g di prodotto forniscono 370 calorie

Bottarga di tonno, benefici e controindicazioni

Se consumata con giudizio, la bottarga di tonno ha numerose proprietà benefiche per il nostro corpo. Infatti riduce il rischio di infarto e infiammazioni dell’organismo – delle articolazioni in particolare -, migliora il sistema cardiovascolare, scheletrico, circolatorio e quello neurologico. Inoltre nutre la pelle e potenzia la massa muscolare.

Domande frequenti

Come conservare la bottarga di tonno?

Anche se aperta, la bottarga di tonno può essere conservata in frigorifero per mesi, avvolta in pellicola trasparente. Se ben chiusa, conserverà colore e morbidezza.

  1. risotto
  2. spaghetti integrali HEALTHY
  3. Paccheri con coda di rospo, pomodorini e bottarga
  4. Tartare di alici
  5. Spaghetti con bottarga e olive
  6. Gnocchi con ragù di cefalo
  7. Julienne sedano e cannellini
  8. Bottarga di tonno e pistacchio
  9. ricetta insalata di fagioli con bottarga
  10. Bottarga con pomodori

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963