BUONISSIMO
Seguici

Quadretti di gnocco fritto con prosciutto crudo

I quadretti di gnocco fritto con prosciutto crudo sono una golosità tutta emiliana, più precisamente della provincia di Reggio Emilia. Si tratta di un gustoso antipasto o secondo piatto che abbina la sfoglia croccante tagliata a quadretti con salumi e formaggi. La ricetta originale non ne prescrive uno in particolare, abbiamo deciso di accompagnare lo gnocco fritto con alcune fette di prosciutto crudo, parmigiano, carciofini e funghetti.

 

Come fare i quadretti di gnocco fritto con prosciutto crudo

 

Per prima cosa bisogna preparare l’impasto con farina, acqua gassata e lievito. Dopo il tempo di riposo, stendetelo in una sfoglia e ricavatene tante quadretti da friggere in abbondante olio. Una volta pronti, mettete gli occhi sul piatto da portata con prosciutto e altri ingredienti. Ecco i passaggi nel dettaglio.

Quadretti di gnocco fritto con prosciutto crudo VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: LAMBRUSCO REGGIANO
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: EMILIA-ROMAGNA
  • TEMPO: 5 min di preparazione 3h 40 min di riposo20 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Prosciutto crudo 200 g
  • Farina 500 g
  • Lievito 1 cubetto
  • Acqua 200 ml
  • Strutto 60 g
  • Zucchero 1 pizzico
  • Sale q.b.
  • Parmigiano 100 g
  • Carciofini 100 g
  • Funghetti 100 g
  • Olio q.b.

Preparazione

  1. Impasto gnocchi

    In una terrina sbriciolate il lievito di birra con un pizzico di zucchero, aggiungete 60 ml di acqua gassata e fatelo sciogliere per qualche minuto. Versate poi 2 cucchiai di farina e impastate con cura fino formate un panetto morbido ed elastico. Coprite l'impasto con un panno e fatelo riposare per 40 minuti in un luogo fresco

  2. impasto

    Passato il tempo di riposo dell'impasto, unite la rimanente parte di farina, 180 ml di acqua gassata e lo strutto. Lavorate energicamente con le mani tutti gli ingredienti, quindi fate riposare di nuovo l'impasto per 3 ore coperto da uno strofinaccio

  3. Impasto steso

    Completata la lievitazione, tirate la pasta su un piano infarinato con un matterello fino a ottenere una sfoglia dello spessore di 3 mm. Tagliate la sfoglia a rombi della grandezza desiderata, poi lasciateli stesi sul tagliere per qualche minuto

  4. fasi di cottura di gnocco crescentina

    Nel frattempo preparate un tegame dai bordi alti e scaldate lo strutto o l'olio d'oliva. Aiutandovi con una pinza, adagiate ogni rombo di gnocco nell'olio bollente e friggetelo fino a quando la superficie sarà dorata. Sgocciolatelo quindi dall'olio di cottura e adagiatelo su carta assorbente

  5. quadrotti-emiliani

    Servite in tavola i pezzi caldi accompagnando la preparazione con alcune fette di prosciutto crudo. Per una preparazione più ricca e completa, si consiglia di accompagnare lo gnocco con altri prodotti tipici della regione Emilia Romagna come qualche fetta di parmigiano e con carciofini e funghetti

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963