BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Tabasco

Il tabasco, salsa piccante per antonomasia, si prepara con peperoncini, sale e aceto seguendo la stessa ricetta e lo stesso processo dal 1870. Scopriamo le sue caratteristiche e le sue varianti. Tabasco

Tabasco, proprietà principali

Il tabasco è una salsa piccante tra le più note al mondo, preparata con peperoncinisale e aceto. Si produce dal 1868 ad Avery Island, in Louisiana, dove la settima generazione della famiglia McIlhenny continua a seguire la ricetta originale. Tuttavia negli anni sono nate varianti più o meno piccanti che prevedono l’uso di peperoncini jalapeño, habanero e chipotle, oltre alla salsa aromatizzata all’aglio, la versione affumicata e quella più dolce. Per verificare il corretto grado di maturazione dei peperoncini da utilizzare si usa un bastoncino di rosso che indica ai raccoglitori il grado di maturazione e colorazione giusto. Una volta raccolti, i peperoncini vengono messi a macerare in barili di quercia ricoperti di sale poi depositati in bauli per tre anni. L’ultimo passaggio è la filtrazione per rimuovere bucce e semi e la miscelazione del liquido ottenuto con aceto. Dopo un mese, mescolandolo di tanto in tanto, la tabasco sauce è pronta per essere imbottigliata. La salsa ottenuta è molto versatile: viene usata per insaporire tramezzini e sandwich, come guarnizione per insalate dal gusto deciso, nella salsa rosa o come ingrediente per il Bloody Mary, il celebre cocktail.

Tabasco, valori nutrizionali

La salsa tabasco fornisce 16 calorie ogni 100 g. Contiene perlopiù acqua, e una parte trascurabile di proteine, carboidrati e grassi. Tra le vitamine sono ben rappresentate la C e quelle del gruppo B, mentre tra i sali minerali ricordiamo buone quantità di sodio, potassio, fosforo, calcio, magnesio e ferro, oltre a zinco, rame, manganese e selenio.

Tabasco, benefici e controindicazioni

Il tabasco accelera il metabolismo, stimola le mucose di bocca e stomaco, aumenta la produzione di succhi gastrici e permette così di digerire meglio e bruciare i grassi più in fretta. Inoltre la salsa riduce l’insorgenza di tumori alla prostata, è antibatterica, antiossidante, antireumatica, combatte le malattie cardiovascolari e quelle alle vie respiratorie come bronchiti e raffreddori stimolando il sistema immunitario. Infine incentiva i processi di ossigenazione sanguigna e abbassa i livelli di colesterolo cattivo. Tuttavia è sconsigliata a chi soffre di acidità di stomaco, ulcere, epatite, emorroidi e cistiti. Un consumo smodato provoca irritazione a intestino, reni e stomaco.

 

 

LEGGI TUTTO
  1. Pesce spada piccante
  2. Ossibuchi di maiale piccanti
  3. Carpaccio del viveur
  4. Salsa alla diavola
  5. Cocktail di gamberetti
  6. Sandwich con insalata di tonno
  7. Ali di pollo alla messicana
  8. Avocado al salmone
  9. Tartare di salmone
  10. Curry vegetariano

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963