BUONISSIMO
Seguici

Crostacei, caratteristiche e tipi

I crostacei ci consentono la preparazione di una nutrita schiera di ricette grazie alla vasta schiera di tipologie di crostacei che includono aragoste, granseole, gamberi e molti altri.

Crostacei, caratteristiche e tipi VISUALIZZA TUTTE LE RICETTE 4

Aragoste, scampi, astici, gamberi e tanti altri ancora sono i componenti di questa invitante schiera di alimenti, con i quali è possibile preparare ricette delicatissime che riscuotono ogni volta un grande successo tra i commensali per una serie di fattori, le forme insolite, i colori a volte vivissimi, l’aroma attraente e ovviamente il sapore, che per quanto ci si possa essere abituati stupisce ogni volta.

Caratterizzati da una corazza esterna a volte molto dura e da un numero di zampe che a volte sembrano infinite, dei crostacei viene solitamente utilizzata la polpa che si trova nella metà inferiore del corpo.
Solitamente, con qualche eccezione costituita da granchi e granseole, nei quali è meno evidente, i crostacei sono costituiti da segmenti articolati, che consentono loro il movimento.

La crescita dei crostacei, racchiusi in corazze ben poco elastiche, avviene attraverso la muta, fase della vita dell’animale durante la quale viene abbandonata la corazza attuale in favore di un’altra, più grande, che si svilupperà ben presto.

Paella allo zafferano

In cucina il crostaceo è la componente essenziale di migliaia di ricette, da quelle più complesse e lunghe da preparare come l’aragosta in bellavista a quelle che richiedono solo 15 minuti per essere portate in tavola, come gli scampi su petali di avocado, solo la fantasia dello chef di turno limita il numero delle ricette possibili, un vero carosello di bontà!

i crostacei costituiscono un alimento molto ricercato in particolare per le festività di fine anno, il Natale e il Cenone di Capodanno .

I crostacei: tipi e caratteristiche
In questa rapida carrellata un elenco dei principali crostacei con le caratteristiche fondamentali di ognuno e il rimando alla rubrica dedicata.

  • Aragosta: è ritenuta un cibo afrodisiaco, come le ostriche, per il modo in cui si assume che obbliga i commensali a consumarla con le mani, succhiandone alcune parti, come la coda. Il migliore modo di servirla è in bellavista.
  • Astice: è un crostaceo tra i più prelibati e ha la particolarità di avere due chele, una più grande dell’altra e di disporre di due paia di antenne ben visibili ad occhio nudo. Ha un colore azzurro maculato che diventa rosso dopo la cottura. Come l’aragosta si consuma lesso.
  • Canocchie: le canocchie (o cicale di mare) sono indicate per le diete ipocaloriche, visto che sono povere di grassi e calorie ma ricche di proteine e di grassi polinsaturi, contengono anche molte tipologie di vitamina B. Crostacei di colore giallo chiaro. Hanno carni buone e sode e si prestano a diverse preparazioni.
  • Gamberi: sono dei crostacei con una lunghezza compresa, normalmente, tra i 7 ed i 20 centimetri e sono ricoperti da una corazza non troppo robusta di colore rosso – arancione.
  • Granchio: viene venduto prevalentemente vivo per garantirne la freschezza, visto che è un prodotto molto delicato: deve avere un odore naturale, iodato, e non deve presentare macchie scure sulla corazza. Dotato di un robusto carapace e di due potenti chele, utilizza quattro paia di arti per il movimento e le chele per difendersi e cibarsi. La sua polpa può essere utilizzata per insalate o antipasti o per condire la pasta.
  • Granseola: grosso granchio dalla forma che ricorda vagamente un cuore, con spine lungo i lati, due chele e 4 paia di zampe ricoperte di peli; solitamente è di colore giallo rossiccio. Considerato il migliore tra i granchi di mare, in genere si prepara bollito e la polpa, estratta dal guscio e condita, si serve nel medesimo. In tanti casi comprarlo d’allevamento può essere una buona scelta per ragioni igieniche e di certificazione di origine.
  • Mazzancolle: conosciuta anche come gambero imperiale, dal momento che potrebbe essere scambiata per un gambero più grande, ha una lunghezza media di 12 centimetri, anche se può superare i 20, ha 10 zampe e colorazione rosa o grigia.
  • Scampi: come tutti i crostacei, sono ricchi di sali minerali, quali sodio, potassio, calcio, fosforo, magnesio e selenio, hanno un buon tenore in proteine e, grazie al basso apporto calorico sono particolarmente indicati nelle diete.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963