BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Sciroppo d'acero

Lo sciroppo d’acero è conosciuto principalmente perché ricopre la torre formata dai golosissimi pancake, un dolce che tipicamente si mangia a colazione negli Stati Uniti e in Canada ma che negli ultimi anni si è diffuso in tutto il mondo (Italia compresa) Sciroppo d'acero

Lo sciroppo d’acero non è altro che un alimento molto dolce che si ricava dalla linfa (lo xilema, a voler essere precisi) di alberi come l’acero nero e quello rosso. La sua scoperta è attribuibile agli indigeni del Nord America, ma il perfezionamento di questo condimento molto amato si ottiene solo alla fine del Novecento.

Sciroppo d’acero, le caratteristiche

La raccolta dello sciroppo d’acero avviene per colatura, praticando dei fori sulla corteccia del tronco e inserendo delle specie di cannucce (come fossero dei rubinetti). Successivamente viene concentrato attraverso il riscaldamento e l’evaporazione dell’acqua in eccesso. In questo modo, maturano anche delle proprietà chimiche e fisiche proprie di questo straordinario alimento che mette d’accordo tutti: grandi e piccini.

Sciroppo d’acero, i valori nutrizionali

L’ingrediente principale dello sciroppo d’acero è lo xilema. Il succo è costituito soprattutto da saccarosio e acqua, piccole quantità di glucosio e fruttosio. Ogni 100 grammi di prodotto, ci sono 260 kcal, così suddivise: il 32% di acqua e per il 67% di carboidrati (di cui nil 90% è saccarosio). La presenza di amminoacidi liberi può cambiare a seconda dello stato della linfa. Più nutriente dello zucchero, è comunque povero di vitamine e minerali. Si riscontrano soltanto livelli non considerevoli di zinco, calcio, vitamina B2 e manganese. Non contiene colesterolo e fibre.

Sciroppo d’acero, i benefici e le controindicazioni

Lo sciroppo d’acero non contiene sostanze che possano creare problemi a chi è intollerante al lattosio e al glutine. Che si sia allergici è veramente raro. Pur essendo più ‘nobile’ dello zucchero, è comunque molto calorico e ricco di glucidi. Ecco perché non è indicato per chi deve tenere sotto controllo la linea e, in quantità eccessive, può danneggiare i denti con la formazione di tartaro, placche e carie. In associazione ai pancake, molto grassi, poi sono un concentrato di energie ma anche una bomba per l’organismo. Vanno consumati con moderazione, se non si vuole andare incontro all’obesità.

  1. Insalata di pere, noci e gorgonzola
  2. Cioccolata calda
  3. Cinnamon roll pancakes
  4. Biscottini di Natale
  5. Crostata della nonna
  6. Sciroppo al latticello
  7. Marmellata al bacon
  8. French toast
  9. Base per crostate speciale
  10. Biscotti Rustici al Grano Saraceno

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963