BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Peperoncino in fiocchi

Il peperoncino in fiocchi è un prodotto derivante dal peperoncino fresco, e di questo mantiene le proprietà: ecco i suoi benefici e le controindicazioni. Peperoncino in fiocchi

Peperoncino in fiocchi, proprietà principali

Il peperoncino in fiocchi viene ottenuto a partire dal prodotto fresco, il quale viene essiccato e tritato in maniera grossolana. Questo procedimento lo distingue dal peperoncino in polvere, il quale, dopo l’essiccatura, viene macinato finemente. Alla vista dunque i peperoncini in fiocchi sono irregolari: possono anche contenere i semi, se mantenuti prima di tritare i peperoncini essiccati. In questi casi la nota piccante sarà più accentuata. L’essiccatura può essere di tipo naturale, specie per prodotti fatti in casa, o mediante l’utilizzo di appositi procedimenti in uso per la preparazione industriale.

Peperoncino in fiocchi, valori nutrizionali

Il peperoncino in fiocchi, a parità di peso, ha molte più calorie del peperoncino fresco. Ciò è dovuto al fatto che il prodotto essiccato viene privato quasi completamente dell’acqua, l’elemento di gran lunga più abbondante nel prodotto fresco. Le calorie provengono in larga parte dai carboidrati, in misura minore dalle proteine ed in modo pressoché trascurabile dai grassi. Fosforo, calcio, ferro e potassio sono i sali minerali più marcatamente presenti nel peperoncino in fiocchi. Il procedimento di essiccatura determina la perdita della vitamina C, abbondante nel prodotto fresco, in quanto termolabile. Buono è il contenuto di fibre, mentre il colesterolo è del tutto assente.

Peperoncino in fiocchi, benefici e controindicazioni

Un consumo regolare di peperoncino, anche nella variante in fiocchi, apporta evidenti benefici all’organismo. L’abbondante capsaicina, molecola responsabile del tipico sapore piccante del peperoncino, possiede anche spiccate proprietà antiossidanti. Il peperoncino in fiocchi può essere talvolta utilizzato in sostituzione del sale per insaporire i cibi: ciò è particolarmente indicato per chi soffre di ipertensione o ha la necessità di seguire diete iposodiche. Si tratta inoltre di un prodotto con proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, oltre a favorire il controllo del peso corporeo e a combattere la presenza di colesterolo cattivo nel sangue.
Questo prodotto presenta tuttavia delle controindicazioni. È meglio infatti evitarne il consumo in casi di gastriti, ulcere, colon irritabile, reflusso gastroesofageo ed acidità di stomaco.

LEGGI TUTTO
  1. Tagliatelle di zucchine con gamberetti
  2. Insalata di tonno
  3. Hummus di spinaci e feta
  4. Noodles al sesamo
  5. Insalata di pollo alla menta
  6. Patate messicane
  7. Melanzane e patate
  8. Melanzane trifolate
  9. Crema di fagioli fritti
  10. Caprese con melanzane arrostite

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963