BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Coppa

La coppa è un gustoso insaccato che si ricava da tagli selezionati del maiale, prodotto soprattutto in Emilia Romagna e Calabria, dove prende il nome di capocollo. Conosciamo meglio le sue caratteristiche. Coppa

Coppa, proprietà principali

La coppa è un salume pregiato ricavato da tagli scelti del maiale. In particolare si ottiene dal muscolo cervicale del suino tagliato all’altezza della quarta costola, di peso non inferiore ai 2,5 kg. Una settimana dopo essere stata massaggiata, spremuta, rifilata e aromatizzata con sale, pepe e spezie, la carne viene avvolta nel diaframma parietale suino ed energicamente legata con spago. Si lascia poi nell’essiccatoio per almeno sette giorni e si continua la stagionatura per almeno sei mesi ad una temperatura compresa tra i 10 e i 14°C con umidità controllata. Tra le varie tipologie prodotte in Italia spiccano il capocollo calabro, la coppa di Parma e la coppa piacentina DOP, prodotta in Emilia Romagna a un’altitudine non superiore ai 900 m da suini pesanti di allevamenti abilitati alla produzione del prosciutto di Parma.

Coppa, valori nutrizionali

La coppa fornisce 398 calorie ogni 100 g di prodotto. Contiene una buona parte di grassi, tra cui molto colesterolo, proteine e acqua. Tra i sali minerali i maggiormente rappresentati sono il sodio e il potassio, seguiti da magnesio, calcio, zinco, ferro e rame, tra le vitamine quelle del gruppo B.

Coppa, benefici e controindicazioni

Come tutti i salumi, gli insaccati e gli affetti, la coppa deve essere consumata con parsimonia. È tuttavia un buon supporto energetico per gli sportivi, per i bambini e gli anziani. Sconsigliata nel caso in cui si soffra di iperuricemia grave con tendenza alla gotta e calcolosi o litiasi renale. 

 

 

LEGGI TUTTO
  1. Cosacco
  2. Rotolini di coppa
  3. Coppa arrosto

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963