BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Code di scampi

Protagoniste di speciali primi piatti e di antipasti sfiziosi: le code di scampi sono apprezzate e versatili per ogni tipo di ricetta. Code di scampi

Code di scampi, caratteristiche principali

Le code di scampi rappresentano la parte finale dello scampo, conosciuto con il nome scientifico di Nephrops norvegicus. Si tratta di un crostaceo decapode della famiglia Nephropidae ed è ampiamente usato nella nostra cucina e, in particolare, per arricchire primi piatti. Si trovano principalmente nella parte Nord-Est dell’Oceano Atlantico ma non mancano nel Mar Mediterraneo. Predilige le acque non troppo fredde e salmastre ed è quindi assente dal Mar Baltico e dal Mar Nero. Il loro habitat ideale è rappresentato da un fondale fangoso.

Il colore delle code di scampi è affine a quello degli altri crostacei, più somigliante a quello aranciato delle aragoste. Gli scampi si riproducono tra l’estate e l’autunno e la loro alimentazione è prevalentemente composta da invertebrati. Sono pescati con frequenza e sono usati con successo in cucina e in numerosi piatti.

Code di scampi, valori nutrizionali

I valori nutrizionali associati alle code di scampi sono affini a quelli degli scampi, quindi per 100 grammi di prodotto edibile sono presenti 212 kcal. Sono molto nutrienti e ricchi di proteine, con una certa dose di lipidi che li rendono un alimento completo. Sono inoltre ricchi di sali minerali utili al nostra salute come il potassio.

Code di scampi, benefici e controindicazioni

Le carni delle code di scampi sono molto nutrienti perché contengono una grande quantità di proteine dall’elevato valore biologico. Sono quindi indicate per tutti, ma non mancano le controindicazioni da tenere sempre presenti quando ci si avvicina al loro consumo. Contengono, infatti, una certa quantità di colesterolo che potrebbe rappresentare un rischio nei soggetti che soffrono di ipercolesterolemia, perciò in questo caso ne viene sconsigliata l’introduzione all’interno delle pietanze. Non manca anche una certa dose di sodio, che invece incide sulla pressione arteriosa. Si dovrebbero mangiare in quantità limitate se si soffre di ipertensione. Da tenere sotto controllo, infine, l’eventuale allergia ai crostacei che potrebbe comportare eruzioni cutanee, broncospasmi e asma.

LEGGI TUTTO
  1. Insalata di kiwi e code di scampi
  2. Frittura mista con verdure
  3. Bouillabaisse versione alternativa
  4. Code di scampi al limone
  5. Fettucce alla marinara
  6. Timballo di pesci e molluschi
  7. Scampi alla paprika
  8. Risotto con carciofi e scampi
  9. Zuppa olandese di pesce
  10. Cocktail di scampi

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963