BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Agretti (barba di frate)

Conosciuti anche come barba di frate, gli agretti sono una verdura dal caratteristico sapore amarognolo: ecco le loro proprietà nutrizionali e gli usi in cucina Agretti (barba di frate)

Dal gusto leggermente amarognolo e dal colore verde brillante, gli agretti (detti anche barba di frate), sono una prelibatezza della cucina italiana. Da un punto di vista botanico si tratta della pianta denominata salsola soda, tipica delle zone costiere mediterranee. La pianta raggiunge un’altezza contenuta (tra i 50 e i 70 centimetri) ed è caratteristica della primavera, per la precisione del periodo che va da marzo a maggio. Gli agretti sono presenti nella cucina italiana da lungo tempo, anche se fino a pochi decenni fa all’uso alimentare si affiancava anche un uso di tipo industriale. Gli agretti, ricchi di sodio, venivano essiccati e bruciati, per ottenere carbonato di sodio, utile alle industrie manifatturiere (se ne servivano anche i famosissimi vetrai di Murano).

Agretti, proprietà principali

Gli agretti sono un contorno prelibato e possono essere consumati sia cotti che crudi. In quest’ultimo caso possono essere aggiunti ad una insalata, in modo da conferire a quest’ultima un retrogusto amarognolo. Tuttavia gran parte delle ricette presenti nella tradizione culinaria italiana prevedono la cottura di questa verdura: una volta lessata, basta condirla semplicemente con olio d’oliva o limone. In alternativa, per conferire all’alimento più gusto, può essere ripassata in padella, insieme ad acciughe o, per i più golosi, salsiccia o pancetta.

Agretti, valori nutrizionali

In maniera dl tutto simile a tanti altri tipi di verdura, gli agretti hanno un contenuto calorico davvero limitato, pari a circa 17 kcal per 100 grammi. La quantità di sodio presente nella pianta della salsola soda non deve preoccupare: questa verdura può essere consumata con tranquillità anche da chi soffre di ipertensione. Oltre al sodio, tra i minerali troviamo calcio e potassio, minerale utile alla contrazione muscolare e a mantenere sotto controllo la pressione del sangue. Molto buono il contenuto vitaminico: troviamo vitamina A e vitamine del gruppo B, oltre alla vitamina C. Quest’ultima, però, è una sostanza termolabile: pertanto si distrugge con il calore e non si trova negli agretti una volta cotti.

Agretti, benefici e controindicazioni

Gli agretti sono ricchi di fibre, per questo motivo sono utili nel digerire e nel migliorare il transito intestinale. Queste sostanze contribuiscono anche ad aumentare il senso di sazietà e a rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue. Come ortaggi hanno poi un alto contenuto d’acqua, quindi hanno proprietà depurative e diuretiche. Sono l’ideale da aggiungere alla dieta di chi vuole dimagrire senza rinunciare al sapore.

LEGGI TUTTO
  1. Pasta con agretti e peperoncino
  2. Sformato con la barba
  3. Frittata con agretti
  4. Agretti saltati in padella
  5. Agretti agli agrumi
  6. Tortino ortolano
  7. Maccheroni con barba di frate

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963