BUONISSIMO
Seguici

Patate dolci al forno croccanti

La patata dolce ha una storia antica, e del resto molto affascinante… Deriva sicuramente dalle Americhe, scoperta da colombo al suo arrivo nel 1492 ed esportata in Spagna. I primi europei ad assaggiare le patate dolci furono  dunque membri della spedizione di Cristoforo Colombo. Successivamente esploratori trovarono molte coltivazioni simili e un assortimento di nomi locali, ma il nome che rimase e’ quello indigeno Taino di batata. Gli spagnoli hanno combinato questo con la parola quechua per patata, papa, per creare la parola patata per la patata comune.

Vota:
CHE VOTO DAI?
4 Grazie per aver votato!
Patate dolci al forno croccanti
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: Alto Adige DOC Pinot Grigio
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: -
  • CALORIE: 86 kcal
  • TEMPO: 15 min di preparazione45 min di cottura
Info nutrizionali
PER 100 g
Energia 86 kcal
Carboidrati 20,1 g
di cui zuccheri 4,1 g
Proteine 3 g
Grassi -
di cui saturi -
Fibre 1,5 g

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. 123113121_s

    Preriscaldare il forno a 200 ℃. Lavate bene le patate. Fate dei buchetti  lungo la superfice con una forchetta. Disponetele in carta di alluminio con olio sale e pepe. Avvolgete le patate nell'alluminio e lasciate cuocere. A cottura ultimata aprite la carta aggiustate di sale e pepe, irrorate con olio d'oliva.

Consigli

Se il formaggio Gouda non vi piace o non è facilmente reperibile dalle vostre parti è possibile utilizzare altri tipi di formaggio, come il parmigiano Reggiano o anche il pecorino.

Domande frequenti

Come ottenere patate dolci al forno croccanti?

Innanzitutto, è bene scegliere delle patate poco farinose. Anche la scelta di sbucciarle poco prima della cottura è importante, perché così non perdono gli amidi.

Perché fanno bene le patate dolci?

Le patate dolci sono alleate della salute cardiovascolare. Il loro apporto di antiossidanti, vitamine, minerali e fibre aiuta a proteggere cuore e arterie. Si tratta inoltre di un alimento privo di grassi saturi e di colesterolo che in quantità elevate possono promuovere l'aterosclerosi.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla