BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Maccheroncini

Come usare al meglio i maccheroncini? Questo tipo di pasta è ottimo per brodi e condimenti succulenti, ma si presta anche ad altre sfiziose ricette Maccheroncini

I maccheroncini sono un formato di pasta medio-corta, particolarmente versatile, che si presta a diversi usi in cucina e può essere utilizzata per molti primi piatti sfiziosi.

Maccheroncini, proprietà principali

Formato più corto dei maccheroni, i maccheroncini sono un tipo di pasta che si ottiene mescolando semplicemente acqua e semola di grano duro. La forma è quella canonica, ovvero con sezione rotonda e bucata, con un diametro più ampio rispetto a quello dei bucatini.

Prodotti e apprezzati in tutta Italia, i maccheroncini possono cambiare nome e variare leggermente in base alla Regione. Per esempio, in Emilia Romagna esistono i maccheroncini al pettine, molto simili anche a un altro tipo di pasta, i garganelli all’uovo, mentre in Puglia troviamo i macarruni o minchiareddhi. Non sono però da confondere con i maccheroncini di Campofilone, tipici delle Marche, che somigliano invece a delle tagliatelle.

Maccheroncini, valori nutrizionali

Nonostante la loro forma ridotta, i maccheroncini sono molto nutrienti: il loro apporto calorico è infatti pari a circa 330 calorie per 100 grammi. Come per ogni tipo di pasta, il macronutriente contenuto in quantità maggiore sono i carboidrati (circa 66 grammi), seguiti dalle proteine (16 grammi). I maccheroncini contengono, però anche grassi (5 grammi) e fibre (6 grammi). Per ciò che riguarda il profilo vitaminico abbondano le vitamine del gruppo B (in particolare la niacina o vitamina B3), mentre per ciò che concerne i sali minerali si possono trovare potassio, calcio, fosforo, magnesio, zinco e sodio.

Maccheroncini, benefici e controindicazioni

Nutrienti ed energetici, senza ombra di dubbio: il punto di forza dei maccheroncini (e di ogni altro tipo di pasta) sono i carboidrati complessi, che forniscono energia a lento rilascio e prevengono i picchi glicemici che tendono a far sentire affamati. Il risultato? Una sensazione di sazietà prolungata. Per via delle vitamine del gruppo B3, inoltre, i maccheroncini sono degli ottimi antistress (la niacina, in particolare, favorisce la sintesi di serotonina, il neurotrasmettitore che regola l’umore e il sonno). Infine, grazie ai sali minerali contenuti, questo tipo di pasta è da considerarsi benefico anche per il cuore, per i muscoli e per il metabolismo. D’altro canto, visto il grande potenziale energetico, i maccheroncini vanno sempre consumati con moderazione, senza eccedere nelle quantità e senza esagerare con i condimenti.

LEGGI TUTTO
  1. Maccheroni al formaggio
  2. Maccheroncini del norcino
  3. Minestra di maccheroncini e uova
  4. Cacio e pepe con pasta corta
  5. Maccheroncini con ragù di vitello e funghi
  6. Maccheroncini al sugo di noci
  7. Maccheroncini fumè
  8. Maccheroncini sfiziosi
  9. Pasticcio di maccheroni
  10. Maccheroncini con bocci di rucola

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963