BUONISSIMO
Seguici

Cucinare senza cottura: 4 motivi per farlo e le migliori ricette

Cucinare senza cottura è un vantaggio per tante ragioni, non solo perché non ti costringe a sudare ai fornelli! Scopri benefici e piatti da provare.

Cucinare senza cottura: 4 motivi per farlo e le migliori ricette

Veloce, anti-afa, economico, nutriente: cucinare senza cottura è un vantaggio per tantissimi motivi, non solo perché non ti costringe a sudare per portare in tavola pranzo e cena in questa estate bollente!
In vista della Giornata nazionale dedicata alla cucina senza cottura, che si celebra il 22 agosto, scopriamo insieme quali sono gli effetti positivi di lasciare spenti forno e fornelli, quali sono gli ingredienti più adatti da gustare crudi e quali piatti puoi preparare.

Cucinare senza cottura: 4 buoni motivi per farlo

Uno dei benefici più grandi della cucina senza cottura è la praticità. Lavare, affettare e condire gli ingredienti di un’insalata è molto più veloce e comodo rispetto a cuocere qualsiasi piatto, dalla pasta alla carne, da una torta salata a una frittata.
Al risparmio di tempo si aggiunge un altro tipo di convenienza, quella economica: se non cuoci, non consumi né gas né elettricità. E, oltre a tagliare le spese domestiche, abbatterai anche le temperature nella tua cucina, evitando che si trasformi in una serra tropicale.
Ma c’è un quarto vantaggio della cucina senza cottura a cui, forse, non hai mai pensato: protegge il profilo nutrizionale dei cibi. Attenzione: non stiamo dicendo che un alimento crudo sia sempre più nutriente di uno cotto. Ci sono, però, alcuni cibi che preservano meglio il loro particolare bagaglio di nutrienti se non li cuoci.

Vediamo quali sono:

  • i cibi ricchi di vitamina C: questa vitamina, che rinforza le difese immunitarie e protegge l’elasticità di pelle e tessuti, è termolabile, quindi tende a disperdersi con il calore della cottura, e idrosolubile, ovvero si scioglie a contatto con l’acqua. Per questo motivo, è consigliabile mangiare crude le verdure che la contengono. Tra quelle più ricche, ci sono lattuga, cetrioli e peperoni.
  • Gli alimenti ricchi di sali minerali, come potassio e magnesio, che sono facilmente solubili in acqua. Questi macroelementi si trovano in grandi quantità nelle zucchine, nella lattuga, nei pomodori e nei cetrioli. Per reintegrarne le perdite, frequenti in estate a causa della sudorazione abbondante, meglio mangiare queste verdure crude.
  • I cibi ricchi di polifenoli: anche questi composti antiossidanti, che ci proteggono dai danni dei radicali liberi prevenendo degenerazione cellulare e invecchiamento, sono termolabili. Ne è molto ricca la frutta, che quindi è preferibile mangiare cruda, al naturale, invece di gustarla sotto forma di marmellata o come farcitura di torte e biscotti.

Gli ingredienti e le ricette "tutto crudo"

Cucinare senza cottura ti permette di spaziare tra tantissime ricette: le insalate sono probabilmente la prima soluzione che ti viene in mente, ma non l’unica. Ecco qualche idea per il tuo menù tutto crudo.

  • Tartare di carne e pesce: puoi usare manzo, vitello, salmone, orata, tonno, che grazie alla marinatura, in genere a base di olio, limone, erbe aromatiche e spezie, acquisteranno un aroma e un sapore unici. Puoi abbinare carne e pesce a verdure alla julienne, come zucchine, carote, cetrioli, ravanelli e pomodori. Naturalmente, dato che li mangerai crudi, compra carne e pesce di prima scelta e rivolgiti a macellerie e pescivendoli di fiducia.
  • Carpaccio: a differenza della tartare, non richiede la marinatura e si può preparare adagiando sulle fette sottili di carne e pesce gli ingredienti più vari, dalla rucola ai pomodori, dalle scaglie di parmigiano ai funghi. Anche le verdure, come le zucchine, sono un’ottima base per il tuo carpaccio.
  • Hummus: tradizionalmente, questa crema di origine mediorientale è a base di ceci, ma puoi prepararla anche con altri legumi, come i fagioli o le lenticchie: se li compri in barattolo o in lattina, dovrai solo frullarli e avrai una salsa ottima da spalmare su pane, crackers e piadine.
  • Sandwich: i triangolini di pane in cassetta si prestano a moltissime farciture e sono ideali per mangiare in modo completo senza cuocere nulla. Qualche idea? Avocado e pomodori; salmone affumicato e rucola; hummus di ceci e spinacini; fesa di tacchino arrosto e zucchine julienne.
  • Panzanella: questo piatto povero a base di pane raffermo bagnato in acqua e aceto e condito con pomodori, cipolle e cetrioli è l’ideale per un pasto nutriente tutto crudo.
  • Salse: alcune salse non richiedono cottura e sono perfette per insaporire e arricchire le tue ricette. Tra queste, la maionese e la tzatziki, la salsa tradizionale greca a base di yogurt, cetrioli e aglio.
  • Dolci senza cottura: il più tradizionale è la cheesecake, ma per chiudere in bellezza il tuo menù di ricette tutto crudo puoi preparare anche dei bicchierini di ricotta e scaglie di cioccolato oppure delle mousse di panna o yogurt e frutta.

Insomma, portare in tavola cibi crudi non vuol dire né mangiare in modo poco gustoso, né rinunciare alla varietà, anzi. Non è solo comodo, veloce, fresco e poco costoso, è anche buonissimo!

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963